I Miei “Dieci Comandamenti” per un Uso Più Sicuro delle Droghe

(Source: Wikimedia)

Dominic Milton Trott è l'autore del libro The Honest Drug Book, che riporta informazioni sulla sicurezza per 140 sostanze diverse e include resoconti dettagliati sui viaggi (trip) per illustrare esperienze della vita reale e i potenziali rischi relativi all'assunzione di tali sostanze. Il libro include dati, informazioni generali, informazioni legali, tabelle del danno, consigli su cosa fare in caso di overdose, materiali di riferimento, e un dizionario sulle droghe.

Le persone stanno morendo a causa dell'ignoranza. Stanno morendo perché la continua propaganda nega loro informazioni essenziali sulla sicurezza. Stanno morendo perché i legislatori e i mezzi di informazione censurano la scienza, e continuano spietatamente a promuovere i propri programmi ideologici. Stanno morendo perché la prima vittima della guerra è la verità, e la guerra alla droga non fa eccezione.

Il mio nuovo libro, The Honest Drug Book, è un progetto animato dal dolore. E non mi riferisco solo all'orrore di assistere al progressivo deterioramento di una persona amata, ma alla straziante sensazione che ho sperimentato ogni qual volta un membro del forum sulle droghe improvvisamente scompariva, per poi scoprirne la ragione in un post pubblicato in seguito.

A volte riuscivo a leggere tra le righe e capivo cosa fosse andato storto. Lo facevo così spesso che alla fine avevo individuato degli schemi ricorrenti: errori comuni ed errori di giudizio. Ho scoperto di poterli addirittura classificare. Mi sentivo impotente di fronte a questo orrore: cosa potevo fare al riguardo? C'era qualcosa che potevo fare?

Alla fine ho trovato un modo: potevo scrivere. Potevo documentare il mio modus operandi, il mio percorso, e concentrarmi su ciò che è davvero importante per l'utilizzatore. Potevo presentare idee, procedure e informazioni per ridurre e mitigare l'onnipresente rischio di overdose e dipendenza. Potevo parlarne in termini chiari per gli utilizzatori, e a parità di condizioni.

In seguito all'ultima recente isteria messa a punto dai giornali scandalistici e scatenata verso i soliti colpevoli, Facebook e Twitter sono stati accusati di agevolare la vendita di droga, il mio libro è stato definito da Twitter come una “attrezzatura” per il consumo di droga, e ne è stata proibita la pubblicità. Nel mentre, Facebook ha disattivato diversi gruppi per la riduzione del danno, compreso il Sesh Safety, composto da ben 48.000 membri.

Chiaramente, da tutto ciò deriva solo meno conoscenza, più ignoranza, più errori da parte degli utilizzatori, più tragedie e morti. La propaganda si è dimostrata efficace come sempre. Tuttavia, ci sono ancora delle vie percorribili intorno a questa sorta di ostilità mal riposta. Esistono dei forum fuori dal controllo degli enti influenzati dai mass media, e il materiale cartaceo può essere distribuito direttamente.

Ho pensato che alcuni segmenti della sezione introduttiva del mio libro sono senza dubbio fondamentali per la sicurezza di coloro che fanno uso di droghe, e che questi potrebbero essere facilmente estratti e presentati all'opinione pubblica come linee guida autonome sulla sicurezza, dal momento che non tutti leggono libri, e che non tutti possono permettersi di comprare libri.

Ecco qui, dunque, il mio semplice e sensato regime di sicurezza sulle droghe: i miei Dieci Comandamenti per un uso più sicuro delle droghe. Se preferisci leggerlo in formato pdf, clicca quì.

Ricorda, il proibizionismo uccide, l'informazione salva vite. Non dobbiamo mai smettere di informare.

 

I MIEI DIECI COMANDAMENTI PER UN USO PIÙ SICURO DELLE DROGHE

1.Documentati, documentati, documentati. Usa internet, consulta libri, chiedi a chi ha già esperienza, e prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno. Non c'è ragione di fare tutto di corsa, ma è imperativo farlo nel modo giusto. Scopri tutto ciò che è ragionevolmente possibile sulla sostanza chimica o botanica che intendi assumere ben prima di farlo.

 

2. Scegli con molta attenzione la fonte. Quanto sei sicuro che la sostanza sia esattamente come ti aspettavi che fosse? Potrebbe essere stata tagliata con un'altra sostanza indesiderata? Potrebbe essere qualcosa di simile, ma non esattamente quello che avevi chiesto? Potrebbero esserci stati problemi durante la produzione o il trasporto? La tua fonte gode di una qualche reputazione? Una volta ottenuta la sostanza, il processo di sicurezza non è che appena iniziato. Non cedere alla tentazione di saltare neanche uno dei seguenti passaggi.

 

3. Testala*. I test per i reagenti possono essere utilizzati per identificare una grande varietà di sostanze chimiche, e sono facili da usare. I kit per l'analisi sono facilmente reperibili online, ed esistono abbondanti guide basiche. Vedi alla sezione 1.1.2 (del libro) per una dimostrazione su come usarli.

In alternativa è possibile ricorrere a un fornitore di servizi esterni, come WEDINOS, il Progetto sulle Droghe Emergenti e Identificazione delle Nuove Sostanze del Galles. Basta compilare un modulo online per poter spedire le sostanze in forma anonima per un test gratuito di laboratorio. In seguito, i risultati vengono pubblicati e resi disponibili sul sito della WEDINOS.

Servizi simili vengono ormai offerti dalle organizzazioni in diversi paesi, utilizzando svariati metodi operativi. Gli esempi includono ecstasydata.org ed energycontrol-international.org. Anche molti festival forniscono servizi di test d'analisi in loco.

Se non sei sicuro al 100 per cento del contenuto o della purezza della sostanza che stai per assumere, testarla è assolutamente d'obbligo.

 

4. Compra e usa alcuni bilancini di precisione (0.001 g). Dovrebbe essere evidente che il dosaggio è una questione cruciale, e che molte sostanze chimiche producono effetti molto potenti, anche a bassi livelli, a seconda della sensibilità di ciascuno al dosaggio. Non dovresti mai prendere sotto gamba o ignorare questo passaggio in nessuna circostanza.

Tieni presente che la maggior parte dei bilancini non sono abbastanza precisi da pesare con esattezza al milligrammo, anche se di solito sono affidabili per le unità di circa 10 mg. Se la dose desiderata rientra nell'ordine di un milligrammo, avrai bisogno di un set di bilancini di alta qualità o uno di bilance di precisione al microgrammo. In alternativa, è molto comune il dosaggio volumetrico (la dissoluzione di una determinata quantità in un liquido). (Per maggiori informazioni su dosaggio e bilancini è possibile consultare il PDF a questo link).

Prudenza e concentrazione sono vitali. Adotta tutte le dovute precauzioni quando manipoli le sostanze chimiche, possibilmente usando guanti e protezioni per gli occhi.

 

5. Valuta il dosaggio in maniera corretta e ragionevole. Tieni conto della situazione in cui ti trovi e di tutte le informazioni che hai raccolto sulla droga. Se ti trovi in un contesto sociale, non non cedere ai condizionamenti del gruppo. Ricorda sempre che se la dose non fosse sufficiente puoi sempre prenderne un altro po', ma se esageri fin da subito non puoi tornare indietro, non lo ripeterò mai abbastanza.

Se è la prima volta che usi una certa droga, stai introducendo una nuova sostanza chimica all'interno del tuo corpo e non sai come quest'ultimo potrebbe reagire. Un basso dosaggio di solito riduce i rischi relativi alla tua sicurezza personale e al benessere psicologico, come l'overdose o una brutta esperienza.

Prenditi tempo per esplorare, procedi con cautela, e non prendere decisioni avventate.

 

6. Effettua dei test per le allergie. Il rischio può risultare scarso, ma in alcuni casi l'impatto di una grave allergia potrebbe risultare fatale.

Seleziona la più piccola quantità che puoi della sostanza che intendi assumere e poi dividila in tante piccole parti. Metti una di queste piccole parti sotto o sopra la lingua. Se avverti irritazione, gonfiore o dolore, significa che potresti essere allergico. In attesa di ulteriori test e garanzie circa l'affidabilità della sostanza, non assumerla in nessun caso.

Considera che il test per l'allergia potrebbe anche servire per verificare che tu non ti sia procurato una sostanza significativamente più potente di quanto pensassi.

 

7. Chiediti se ti senti bene. È una domanda seria. Infatti, se sei malato, ti senti male, o se hai una salute cagionevole, queste condizioni potrebbero amplificarsi durante l'esperienza, o avere serie ripercussioni sul corpo. In caso di qualsiasi dubbio, non dovresti procedere.

Questo vale anche per la salute mentale. Alcune droghe riescono a intensificare qualsiasi stato d'animo, sensazione o spazio psicologico che sperimentiamo in un determinato momento. Potrebbero farti sentire meglio o peggio, in termini del tuo attuale stato mentale, e lasciarti lì. Questo stato mentale negativo può durare per lunghi e spiacevoli periodi di tempo. Questi sintomi possono manifestarsi allo stesso modo sia con le droghe più comuni sia con quelle meno comuni.

Rimanda o abbandono l'esperienza in caso di qualsiasi dubbio o preoccupazione.

 

8. Pianifica l'esperienza, e stabilisci dei parametri in modo tale da non correre il rischio di prendere decisioni affrettate. Qualsiasi dose tu abbia scelto di assumere, sii paziente, e non saltare subito alla conclusione che non abbia fatto effetto se non si dovessero manifestare subito gli effetti. Un errore comune è quello di raddoppiare la dose, il che può condurre a tragiche conseguenze. Inoltre, ti consiglio di conservare il resto della dose in un luogo fuori portata, a meno che tu non abbia davvero intenzione di aumentarla fin da subito. In quest'ultimo caso, potresti fissare un limite massimo assicurandoti di avere a disposizione unicamente una quantità totale prestabilita.

Considera attentamente il luogo e le circostanze in cui farai l'esperienza. Per le droghe allucinogene, questi fattori spesso influenzano la natura del viaggio (trip), causando esperienze dannose e negative. Se non hai esperienza con questa classe di droghe, prendi in considerazione l'idea di affidarti a un trip-sitter.

Assicurati di avere a disposizione acqua, cibo, o qualsiasi altra cosa o svago di cui potresti avere bisogno.

 

Per quanto riguarda le sostanze psicoattive, tieni presente che la tua facoltà di giudizio e le tue funzioni potrebbero venire gravemente compromesse, e questo potrebbe essere un fattore importante se ti dovessi trovare in un luogo pubblico, o in qualsiasi altro luogo in cui potresti essere esposto a rischi e pericoli.

9. Assicurati di avere a portata di mano i contatti d'emergenza. Scrivi su un biglietto la dose che hai deciso di assumere e posiziona il biglietto in un luogo visibile sulla tua persona. Nel peggiore dei casi, questo quest'informazione potrebbe tornare utile ai servizi d'emergenza.

Se stai facendo quest'esperienza con un gruppo di persone, designate un individuo affinché si astenga per potervi aiutare nel caso in cui ne abbiate bisogno.

 

10. Concedi al tuo corpo tempo in abbondanza per riprendersi e alla tua mente il tempo necessario per assimilare l'esperienza. In altre parole, se fai un uso regolare di droghe, prenditi una pausa tra un'assunzione e l'altra di sostanze psicoattive, e una lunga pausa tra un'assunzione e l'altra di sostanze appartenenti alla stessa classe.

 

*Per informazioni su come testare le vostre droghe usando un semplice kit d'analisi, fate clic qui.

Il libro The Honest Drug Book è disponibile su Amazon e documentato sull'apposita pagina web: www.HonestDrugBook.com