1. Casa
  2. Articoli
  3. Approvata la legge argentina sulla cannabis terapeutica, ma non senza critiche

Approvata la legge argentina sulla cannabis terapeutica, ma non senza critiche

Il Senato argentino ha votato all'unanimità per legalizzare l'olio di cannabis e altri derivati ​​della marijuana per scopi medici, nonostante alcune critiche al disegno di legge da parte di chi sostiene e si oppone all'uso terapeutico della droga.

La legge, che il Senato approvato con 58 voti favorevoli il 29 marzo, sarà attuato dopo aver ricevuto la firma del presidente, come già approvato dalla camera bassa del Congresso – la Camera dei deputati – a novembre.

Secondo la nuova legge, i pazienti che cercano il cannabidiolo (CBD) - un cannabinoide di valore medico trovato nella pianta di cannabis - devono registrarsi con un programma nazionale pianificato che sarà amministrato dal Ministero della Salute.

È dimostrato che il CBD lo è efficace al trattamento epilessia infantile, così come una serie di altre malattie.

Il governo ha detto che lo farà "garantire il libero accesso"all'olio di CBD per tutti i pazienti che sono autorizzati a partecipare al programma, compresi i bambini.

Molti altri paesi della regione, tra cui Colombia, Cile e Uruguay, consentono già la prescrizione del CBD per scopi curativi o palliativi.

Mentre coloro che sostengono l'introduzione della cannabis terapeutica in Argentina sono indubbiamente soddisfatti del risultato, molti hanno anche espresso la preoccupazione che la legge non vada abbastanza lontano.

mamma cultiva (Mother Grows), un'organizzazione non governativa che mira ad aumentare l'accesso alla cannabis medica per i bambini con epilessia, cancro e altre malattie, ha criticato la legge per non aver legalizzato la coltivazione personale.

La nuova legislazione limita la coltivazione alle agenzie governative - Il Consiglio nazionale per la ricerca scientifica e tecnica (CONIETTO) e l'Istituto Nazionale di Tecnologia Agraria (INTA) – negando così ai privati ​​cittadini con problemi di salute il diritto di coltivare la propria cannabis.

Legalizzare la coltivazione personale per i pazienti e le loro famiglie sarebbe una "forma di democratis [ing]" cannabis medica, Mama Cultiva tweeted dopo il voto del Senato.

Attualmente, la coltivazione per uso personale può portare a pene detentive fino a due anni, mentre la coltivazione commerciale è punita con la reclusione da quattro a 15 anni, la Rapporti del giornale di stampa globale.

L'approvazione della legge ha generato polemiche anche da parte di coloro che si oppongono all'uso di cannabis per scopi medici, tra cui alcuni operatori sanitari.

Dr. Eduardo Kalina, psichiatra e direttore del Brain Center, un centro di salute mentale specializzato in disturbi neuropsichiatrici, ha affermato che “mancano prove [a sostegno dell'uso della cannabis terapeutica]. Qualsiasi sostanza deve superare un buon numero di test e dimostrare che, a breve e lungo termine, è priva di effetti potenzialmente gravi e/o irreversibili”.

“La legalizzazione della marijuana per scopi medicinali è una sorta di Cavallo di Troia", che intende "[liberare] il suo uso diffuso", ha aggiunto Kalina, suggerendo che la cannabis terapeutica sarebbe un trampolino di lancio verso la regolamentazione della cannabis ricreativa.

Nonostante le osservazioni di Kalina, la cannabis terapeutica è davvero dimostrabilmente utile per a vasta gamma di disturbi.

In un 2013 sondaggio su 1,446 medici di tutto il mondo, il 76% era favorevole a consentire la cannabis per scopi medici.

Non è chiaro se ci sia un sostegno politico sufficiente per legalizzare la coltivazione personale, o anche la cannabis ricreativa, ma questa nuova riforma porterà senza dubbio a una migliore qualità della vita per molti pazienti in Argentina.

Articoli precedenti
Las Flacas: il ruolo crescente delle donne nella violenza della droga messicana
pagina successiva
L'eccesso di regolamentazione impedisce la fioritura dell'industria della cannabis giamaicana

Contenuti correlati

Метадоновая программа в Гонконге: storia успеха

Метадоновая программа в Гонконге успешно работает уже несколько десятков LET. Новый отчет “Глобальное информирование, LOCALьная отвественность: подход Гонконга к расширению…