1. Casa
  2. Articoli
  3. Sale di consumo di droga in Canada per consentire l'uso orale e nasale, con l'escalation della crisi di overdose

Sale di consumo di droga in Canada per consentire l'uso orale e nasale, con l'escalation della crisi di overdose

Per la prima volta, le autorità canadesi consentono alle persone di consumare droghe per via orale e nasale nelle stanze di consumo di droga, mentre la crisi di overdose nel paese si intensifica.

Il 27 giugno, Health Canada – il dipartimento federale che sovrintende alla salute pubblica – concesso il permesso a due stanze per il consumo di droghe (DCR) per consentire alle persone di usare droghe per via orale e nasale. Le strutture – SafePoint e Quibble Creek Sobering and Assessment Center – si trovano nel Surrey, British Columbia (BC). Questo segna il primo esempio di uno stato che approva il consumo orale e nasale - come la deglutizione o lo sniffare - di droghe in un DCR al di fuori dell'Europa.

In questi DCR, le persone sono dotate di attrezzature sterili e spazi individuali per l'uso di farmaci sotto la supervisione di professionisti medici attrezzati naloxone – il farmaco usato per invertire le overdose da oppioidi. Alcuni DCR canadesi forniscono anche servizi aggiuntivi come consulenza o luoghi in cui le persone possono rimanere dopo aver consumato droghe. Con l'approvazione formale di Health Canada, le persone possono utilizzare queste strutture senza affrontare conseguenze legali per detenzione o traffico di sostanze illecite.

Le due strutture del Surrey sono state entrambe aperte nel giugno 2017, tuttavia la loro richiesta per consentire l'uso nasale e orale di droghe non è stata accolta immediatamente. Pertanto, hanno iniziato esclusivamente come siti di iniezione.

"Circa 1,000 persone hanno utilizzato SafePoint da quando è stato aperto l'8 giugno e 19 di loro hanno avuto un'overdose, richiedendo al personale di utilizzare il farmaco anti-overdose naloxone", secondo alla dott.ssa Victoria Lee, che funge da capo ufficiale sanitario per l'autorità sanitaria regionale che finanzia questi siti.

"Quando esaminiamo i dati sui decessi per overdose, il 33% delle persone ha consumato sostanze per via orale e il 23% di loro ha consumato per via intranasale e circa il 35% si è iniettato le proprie sostanze", Dr. Lee descritta. Dato che il loro obiettivo principale dei DCR è salvare vite umane attraverso la prevenzione delle overdose, sembra ragionevole che tali servizi si estendano per includere questi metodi di consumo di droga.

L'esenzione che consente queste modalità di utilizzo all'interno dei DCR scadrà nel un anno, dopo di che le strutture devono richiedere nuovamente l'autorizzazione a fornire servizi per le persone che fanno uso di sostanze stupefacenti per via orale e nasale. Se le operazioni del DCR nel corso del prossimo anno si riveleranno efficaci, potrebbero fungere da modello per altri siti in tutto il paese. Attualmente ci sono 12 siti di iniezione supervisionati approvati a livello nazionale che devono ancora essere aperti e altre 12 applicazioni in esame.

Questa crescente prevalenza di DCR in Canada è indubbiamente legata alla crisi degli oppioidi in corso. Il Canada è il secondo più alto consumatore pro capite di oppioidi nel mondo, dopo gli Stati Uniti. Ciò ha provocato circa 1,400 decessi per overdose nel solo 2016 – un problema particolarmente concentrato in BC, che ha rappresentato 922 di questi decessi. Nell'aprile 2016, l'ufficiale sanitario provinciale BC dichiarata la crisi di overdose per essere un'emergenza pubblica.

In questo momento, la necessità di un cambiamento ponderato ed efficiente non fa che aumentare. Il governo BC segnalati 136 morti per overdose nel 2017 entro aprile, il che rappresenta un aumento del 97.1% rispetto ai 69 decessi registrati nello stesso periodo del 2016.

Il primo DCR in Nord America - InSite - è stato aperto a BC nel 2003. Dalla sua apertura, nessuno è morto per overdose nella struttura e c'è stato un calo del 35% dei decessi per overdose nell'area circostante. Se questo straordinario successo è indicativo, l'aumento dell'accesso ai servizi di riduzione del danno per le persone che fanno uso di droghe per via orale e nasale continuerà a ridurre i danni delle droghe. 

Articoli precedenti
Il governo del Regno Unito può prevenire una crisi del fentanil, ma deve agire ora
pagina successiva
La Catalogna legalizza la coltivazione e la distribuzione della cannabis

Contenuti correlati