1. Casa
  2. Articoli
  3. Considera lo spacciatore: fornitura di droghe e riduzione del danno nel Regno Unito

Considera lo spacciatore: fornitura di droghe e riduzione del danno nel Regno Unito

Chiedi alla maggior parte delle persone di descrivere un fornitore di droga online e le parole "egoista", "violento" e "malvagio" probabilmente non saranno lontane dalle loro labbra. Gli stereotipi sono bestie potenti e difficile da uccidere.

Come "Old Timer" nel campo, ricordo il cambiamento sismico che seguì l'emergere di "droghe legali" con la loro attenzione alla chimica e alla tecnologia. I primi anni 2000 hanno visto una nuova ondata di uso di droghe che ha influenzato; mi sembra, la scelta delle sostanze chimiche disponibili nonché il quadro giuridico costantemente privo di fantasia e inefficace di cui siamo gravati nel Regno Unito. La politica è rimasta congelata dallo shock, mentre la vita è cambiata, le droghe sono cambiate e, soprattutto, le droghe hanno iniziato la loro migrazione verso le vendite online. 

E i fornitori? Se stai cercando di capire un mercato, sicuramente è molto importante capire il consumatore, il regolatore ma anche il venditore? In verità si sa ben poco di queste timide creature che restano nell'ombra eppure sono i supermercati online di a Mercato da 36 trilioni di dollari.

Solo una manciata di documenti di ricerca ha tentato di comprendere le loro motivazioni e pratiche, anche l'ultimo documento dell'Università dell'Australia, è riuscito solo a reclutare 13 partecipanti ...e gli è stata offerta la criptovaluta per essere coinvolti! Quindi... ho pensato che sarebbe stato interessante contattare personalmente alcuni di loro, per ascoltare la vista dalla "officina" (si sta facendo un lavoro simile, molto in modo più completo negli Stati Uniti dalla Drug Policy Alliance). 

Ciò ha portato ad alcune conversazioni affascinanti e a un documento di discussione che poneva due grandi domande. In che modo il COVID-19 ha influenzato la loro attività e sarebbero disposti ad aiutarmi a ridurre i danni ai loro consumatori?  

 

Anche le persone che vendono droghe praticano la riduzione del danno

 

Le loro risposte alla prima domanda rispecchiavano ciò che sondaggi e rapporti su larga scala (come ad esempio L'indagine globale sulla droga) ce lo aveva già detto. In sostanza, mi è stato detto, l'uso di droghe aveva sviluppato la propria versione della dieta 5:2, con la carenza di prodotti seguita da ordini all'ingrosso incoraggiati attraverso offerte e offerte speciali. Come hanno sottolineato gli articoli precedenti, i cripto-mercati stanno resistendo piuttosto bene alla tempesta.

È interessante notare che una gamma di sostanze sconosciute e nuove era disponibile se la tua sostanza chimica preferita non lo era, (Alfa-PHP chiunque?!).

La risposta alla seconda domanda può sorprendere. Sono stati felici di impegnarsi con me nel fornire messaggi di sicurezza sulla loro pagina o nella loro confezione, comprese le informazioni sulle interazioni pericolose con altri farmaci. Come riportato di recente da FilterMag.org, le persone che vendono droghe praticano la riduzione del danno.

È diventato evidente che i fornitori con cui ho parlato si consideravano uomini d'affari con una genuina passione per ciò che vendevano. Molti avevano usato e goduto loro stessi di una vasta gamma di sostanze. Sebbene l'acquisizione di ricchezza fosse una forza trainante, lo furono anche le esperienze positive con i prodotti chimici che vendevano. Questa è un'interessante "svolta" sulla narrativa popolare del croupier come puramente motivata dal denaro e ci ricorda anche questo la distinzione tra utilizzatore e rivenditore è spesso sottilissimo.

Chiaramente, i "miei" venditori potrebbero non essere rappresentativi dell'intero settore e, come ha evidenziato una recente ricerca (2), i fornitori del mercato delle criptovalute possono essere visti come in prima linea nel processo di “gentrificazione”. del business della droga. 

Tuttavia, queste conversazioni mostrano che alcuni venditori riconoscono l'importanza di una base di clienti sana e felice e non sono principalmente motivati ​​dal desiderio di danneggiare i loro "clienti".

 

I fornitori di droga sono in una posizione ideale per contattare coloro che sono nascosti ai servizi antidroga

 

Mentre aumentano le morti per droga nel Regno Unito e mentre le leggi e la politica sulla droga continuano ad aggravare vergognosamente i danni legati alla droga, sicuramente abbiamo bisogno di tutte le mani sul ponte per salvare le persone che fanno uso di droghe, i loro amici e le loro famiglie, dall'acqua gelata. Se potessimo fermare gli insulti, potremmo riconoscere che i fornitori di droga sono in una posizione ideale per contattare i consumatori di droga che sono nascosti dai servizi ed esclusi dal resto di noi. Sono in grado di raggiungere queste persone con interventi salvavita (scambio di aghi, lamina, naloxone) e messaggi di riduzione del danno. Alcuni fornitori sono disposti ad aiutare. Non dovremmo lasciarglielo fare?

 

** Supporta la riduzione del danno nel Regno Unito! Aiuta il rilascio a monitorare i cambiamenti nell'offerta di farmaci nel Regno Unito – e come le persone acquistano i loro farmaci – che possono sorgere a seguito delle restrizioni di blocco a causa del coronavirus.

* Renato Masetti BA (Hons) PGCE (Dip ED), è attualmente il coordinatore della formazione per l'assistenza sanitaria NHS | EPUT, che coordina e sviluppa opportunità di formazione nel campo dell'abuso di sostanze. Ren è un insegnante qualificato e ha un background nell'insegnamento sia agli adulti che ai giovani in una varietà di contesti. Contatto: renato.masetti@nhs.net 

Articoli precedenti
Perché Alcuni Giovani Nigeriani Usano La Cannabis Come Una Parte Normale Della Vita
pagina successiva
Ripensare lo spacciatore: un thread su Twitter di Sheila Vakharia

Contenuti correlati