1. Casa
  2. Risorse
  3. Mappa interattiva: depenalizzazione della droga nel mondo

Mappa interattiva: depenalizzazione della droga nel mondo

Il nostro strumento web appena aggiornato mostra i paesi e le giurisdizioni di tutto il mondo che hanno adottato una qualche forma di depenalizzazione per l'uso e il possesso di droghe per uso personale. Gli esperti affermano che il numero di giurisdizioni che si rivolgono a questa opzione politica è destinato ad aumentare nei prossimi anni.

 

Visualizzazione 'Depenalizzazione della droga nel mondo' qui.

La mappa interattiva sviluppata da Talking Drugs, Rilasciare e l'International Drug Policy Consortium (IDPC), offre una panoramica dei diversi modelli di depenalizzazione – e del loro livello di efficacia – adottati in tutto il mondo.

Cosa significano i termini all'interno della mappa della depenalizzazione?

Le definizioni incluse in questo glossario sono state sviluppate da Rilasciare, le Consorzio internazionale per la politica della droga ed Riduzione del danno internazionale.

farmaci – è un riferimento abbreviato per le sostanze classificate sotto il trattati internazionali sul controllo della droga o, se non soggetti a controllo internazionale, sono controllati in base a quadri giuridici nazionali.

Depenalizzazione – è la rimozione delle sanzioni penali per un'attività. In alcuni ordinamenti giuridici le sanzioni penali sono sostituite da sanzioni civili e, in altri, non viene applicata alcuna sanzione. Nel contesto della politica sulle droghe, la depenalizzazione è stata ampiamente applicata al possesso di droghe per uso personale, alla coltivazione di cannabis per uso personale e alla condivisione di droghe programmate dove non vi è alcun guadagno finanziario.

Depenalizzazione De Jure – è dove il quadro giuridico è stato sancito dalla legge attraverso lo statuto o le decisioni della corte costituzionale.

Depenalizzazione di fatto – è dove l'attività selezionata rimane un reato per legge ma la legge non viene applicata, ciò è in gran parte ottenuto attraverso linee guida formali della polizia o del pubblico ministero.

Legalizzazione – è un processo attraverso il quale tutti i comportamenti legati alla droga (uso, possesso, coltivazione, produzione, commercio, ecc.) diventano attività legali. All'interno di questo processo, i governi possono scegliere di adottare leggi e politiche amministrative per regolamentare la produzione, la distribuzione e l'uso della droga, limitandone la disponibilità e l'accesso: questo processo è noto come "regolamentazione legale".

Regolamentazione legale – fa riferimento a un modello in base al quale la coltivazione, la fabbricazione, il trasporto e la vendita di farmaci selezionati sono disciplinati da un regime normativo legale. Questo regime può includere regolamenti su prezzo, potenza, imballaggio, produzione, transito, disponibilità, commercializzazione e/o utilizzo, tutti applicati dalle agenzie statali.

Grandezze soglia – fare riferimento alla quantità di droghe utilizzate per indicare se un individuo è in possesso di una sostanza classificata o controllata per il proprio uso personale o per qualsiasi altra attività depenalizzata e come tale non dovrebbe essere soggetta a sanzioni penali. Quando il le quantità soglia sono vincolanti, c'è una rigida applicazione della legge e chi viene colto con importi superiori alla soglia è soggetto a sanzioni penali per possesso o, in alcuni casi, viene trattato come trafficante. Quantità indicative di soglia sono utilizzati come linee guida per le forze dell'ordine. In tal caso, una persona sorpresa al di sopra dell'importo soglia può comunque beneficiare del modello depenalizzato se non ci sono prove di fornitura. Alcune giurisdizioni non hanno quantità soglia, preferendo invece utilizzare termini come quantità "piccola" o "ragionevole" e la decisione se l'attività è destinata all'uso personale viene presa utilizzando altre considerazioni.

Sanzioni amministrative/civili – sono sanzioni che operano al di fuori del sistema di giustizia penale e come tali non danno luogo a precedenti penali. Esempi di sanzioni amministrative possono includere: multe, confisca di documenti come passaporto o patenti di guida o rinvio a trattamento.

Sospensione del procedimento – è quando il procedimento nei confronti di una persona è sospeso per un periodo prescritto. Se l'individuo non si presenta davanti alla commissione competente entro tale periodo di tempo, non viene intrapresa alcuna ulteriore azione. In caso di depenalizzazione, si tratterà di un collegio amministrativo o civile.

Riduzione del danno – si riferisce a politiche, programmi e pratiche che mirano a ridurre al minimo gli impatti negativi sulla salute, sociali e legali associati al consumo di droga, alle politiche in materia di droga e alle leggi sulla droga. La riduzione del danno si fonda sulla giustizia e sui diritti umani: si concentra sul cambiamento positivo e sul lavoro con le persone senza giudizio, coercizione, discriminazione o richiesta che smettano di usare droghe come precondizione per il sostegno. La riduzione del danno comprende una serie di servizi sanitari e sociali e pratiche che si applicano alle droghe illecite e lecite. Questi includono, ma non sono limitati a, stanze per il consumo di droghe, programmi di aghi e siringhe, alloggi non basati sull'astinenza e iniziative occupazionali, controllo della droga, prevenzione e inversione dell'overdose, supporto psicosociale e fornitura di informazioni su un uso più sicuro della droga. Approcci come questi sono convenienti, basati su prove e hanno un impatto positivo sulla salute individuale e della comunità.

 

Articoli precedenti
Cosa può insegnare la lotta britannica per il matrimonio gay Riforma della politica sulla droga
pagina successiva
Tracciare la storia degli allucinogeni in Cina

Contenuti correlati

Nessun risultato trovato.