1. Casa
  2. Articoli
  3. I parlamentari olandesi sostengono il disegno di legge sulla coltivazione della cannabis, ma è necessaria l'approvazione del Senato

I parlamentari olandesi sostengono il disegno di legge sulla coltivazione della cannabis, ma è necessaria l'approvazione del Senato

La maggioranza dei parlamentari della camera bassa del parlamento olandese ha sostenuto un disegno di legge che regolerebbe legalmente la coltivazione della cannabis.

Il disegno di legge, presentato dal partito di sinistra D66 nell'agosto 2016, autorizza la produzione di massa e la vendita di cannabis, con un permesso.

Il conto era passato di poco il 21 febbraio dai legislatori della Camera dei rappresentanti dei Paesi Bassi – la camera bassa del parlamento – con 77 deputati a favore e 72 contrari. Tuttavia, il disegno di legge deve anche essere approvato dalla camera alta – il Senato – prima di diventare legge.

Attualmente, piccole quantità di cannabis possono essere acquistate presso i "coffeeshop" nei Paesi Bassi. Il possesso per uso personale è tollerato dalle autorità, ma i venditori di coffeeshop continuano ad acquistare i loro prodotti dal mercato illegale.

Ciò ha lasciato il commercio di cannabis in un purgatorio legale; le loro transazioni "porta d'ingresso" sono trattate come legali, mentre il loro flusso di fornitura "porta di servizio" è criminalizzato.

"Puoi comprare erba ma non puoi coltivarla e trasportarla, e questo è sbagliato", disse Vera Bergkamp, il deputato D66 che ha inizialmente proposto il disegno di legge.

“[Regolamentarlo] farà bene alla salute e al controllo della criminalità. Anche un'ampia percentuale della popolazione e dei consigli locali sostiene la misura ", lei disse la Dutch Broadcast Foundation l'anno scorso.

In effetti, a Sondaggio 2013 ha suggerito che circa il 65% del pubblico olandese sosterrebbe che la "produzione, vendita e consumo" di cannabis sia legale e regolamentata. A giugno 2016, quasi 90 per cento dei comuni olandesi ha sostenuto una richiesta al governo nazionale di consentire prove di coltivazione regolamentate.

L'attuale approccio alla cannabis potrebbe portare alla violenza nei Paesi Bassi, poiché molti produttori e fornitori operano nel mercato criminale. COME Segnalato da TalkingDrugs a novembre, nel 2016 si sono verificate sette sparatorie in auto nei coffeeshop olandesi.

Parlando dopo il voto di oggi, Bergkamp ha descritto l'approvazione del disegno di legge come "un passo importante per porre fine a una situazione di stallo che dura da troppo tempo ... se non si intraprende la strada della resistenza, non cambierà nulla".

"Che ti piaccia o no, le droghe fanno parte della nostra società", ha aggiunto.

Se il disegno di legge passa al Senato, dov'è non attualmente hanno il sostegno della maggioranza, i Paesi Bassi sarebbero il terzo paese al mondo ad annunciare piani per regolamentare legalmente la produzione, la fornitura e l'acquisto di cannabis ricreativa, dopo l'Uruguay e il Canada. 

Articoli precedenti
Le comunità indigene del Paraguay soffrono a causa del conflitto sulla cannabis
pagina successiva
Più istruzione, meno indottrinamento: il miglioramento dell'approccio statunitense al consumo di droga

Contenuti correlati