1. Casa
  2. Articoli
  3. La stanza del consumo di droga di Glasgow può salvare vite e denaro

La stanza del consumo di droga di Glasgow può salvare vite e denaro

La creazione di una stanza per il consumo di droga (DCR) a Glasgow e l'espansione del trattamento assistito dall'eroina (HAT) possono ridurre i danni del consumo di droga e far risparmiare denaro alla città a lungo termine, secondo il più grande consiglio sanitario del Regno Unito.

Nell'ottobre 2016, un comitato multi-agenzia - inclusi funzionari sanitari e polizia - provvisoriamente approvato la creazione di un DCR a Glasgow. I DCR sono iniziative salvavita che consentono alle persone che fanno uso di droghe di farlo in ambienti sicuri con attrezzature sterili e in compagnia di professionisti medici. La struttura dovrebbe avere fino a 12 cabine per iniezioni individuali e potrebbe includere una "piccola sala per l'inalazione di droghe".

Se la struttura non include una sala di inalazione, può essere più comunemente indicata come struttura di iniezione sicura/supervisionata (SIF) piuttosto che DCR.

Attrezzature sterili gratuite e accessibili e spazi sicuri per il consumo di droga per via parenterale sono iniziative di riduzione del danno urgentemente necessarie per Glasgow poiché di recente si è registrato un forte aumento dei casi di HIV tra le persone che si iniettano droghe in città, secondo NHS Greater Glasgow e Clyde (NHSGGC).

I DCR hanno stato in funzione in alcune parti dell'Europa continentale da oltre 30 anni, ma quello di Glasgow è destinato a diventare il primo impianto del genere nel Regno Unito. Non c'è un caso registrato di qualcuno che muoia per overdose di droga in un DCR.

Nell'ambito di questi piani di riduzione del danno, accanto al DCR è previsto anche l'istituzione di un nuovo servizio di terapia assistita con eroina (HAT). HAT prevede la fornitura di eroina di grado farmaceutico a persone che hanno trovato inefficaci metodi alternativi per trattare la loro tossicodipendenza. Ciò ridurrebbe il rischio che le persone facciano uso o overdose di droghe contaminate e consentirà alle persone di evitare i potenziali pericoli di entrare nel mercato illegale per effettuare un acquisto.

Il 9 giugno, NHSGGC pubblicato ulteriori dettagli sui piani della città, compresa una valutazione stimata del costo del programma. I "costi operativi totali" del DCR e del nuovo servizio HAT, secondo le stime aggiornate, saranno di circa 2.3 milioni di sterline all'anno.

Stanze individuali per il consumo di droga in un DCR di Copenhagen. Glasgow sarà così? (Fonte: Nanna W. Gotfredsen)

A seguito del rapporto di NHSGGC, BBC News ha pubblicato un articolo intitolato “'Fix rooms' per tossicodipendenti a Glasgow costerà più di 2.3 milioni di sterline all'anno”. Il pezzo dal titolo grossolano fa poco per placare le lamentele che il pubblico potrebbe avere su un argomento già stigmatizzato, ma soprattutto, l'articolo è palesemente falso; la cifra di 2.3 milioni di sterline copre i costi operativi totali dei servizi DCR e HAT, non semplicemente "stanze fisse". La cifra inoltre non tiene conto del denaro che può essere risparmiato fornendo tali servizi.

La controversia causata da tale stigmatizzazione e segnalazioni errate può essere vista nella sezione dei commenti di innumerevoli articoli online che discutono di questo problema. Commentatori su un recente GlasgowLive pezzo, ad esempio, ha denunciato l'iniziativa come "una vergogna assoluta" e ha denunciato il servizio sanitario nazionale per aver presumibilmente "[avere] soldi per costruire un rifugio per drogati".

Nonostante tali risposte reazionarie negative, l'introduzione di un DCR e di un nuovo servizio HAT può effettivamente salvare i soldi della città se abbastanza persone li usano.

Secondo il Relazione 2009 Valutazione della portata e dell'impatto dei mercati delle droghe illecite in Scozia, pubblicato dal governo scozzese, un "consumatore problematico di droghe" in Scozia costa ai contribuenti in media 31,438 sterline. Sulla base di questa cifra, NHSGCC ipotizza, l'introduzione di un nuovo servizio HAT potrebbe far risparmiare oltre 940,000 sterline di denaro pubblico fornendo assistenza a sole 30 persone che si impegnano con successo con il trattamento.

Considerando che ci sono una stima A 500 persone che iniettano droghe pubblicamente a Glasgow, la quantità di denaro risparmiata potrebbe quindi salire ben oltre le 940,000 sterline se il servizio HAT pianificato fosse ampiamente e con successo coinvolto.

Inoltre, descrive il rapporto, si potrebbe risparmiare denaro perché le persone con un uso problematico di droghe hanno meno probabilità di commettere altri reati se sono in cura. Basato su la relazione, i "consumatori problematici di stupefacenti non in cura" hanno un costo medio annuo per la giustizia penale di £ 12,713, rispetto a £ 1,536 per coloro che sono in cura da oltre un anno.

Susanne Millar della Glasgow Health and Social Care Partnership afferma che le prove sono dalla parte di coloro che sostengono tali misure di riduzione del danno.

"Queste proposte sono sostenute da prove che indicano che [i DCR] non solo migliorano i risultati sanitari per le persone che si iniettano droghe, ma sono anche altamente convenienti e contribuiscono al risparmio per i servizi sanitari e di assistenza sociale", ha affermato. disse.

As Segnalato da TalkingDrugs a novembre, ci sono una moltitudine di altri modi in cui i DCR possono migliorare la salute pubblica e la sicurezza, anche per le persone che non fanno uso di droghe.

Un DCR ridurrebbe considerevolmente il numero di aghi usati che vengono pericolosamente gettati per le strade di Glasgow, si libererebbe tempo per i servizi sanitari e di polizia sovraccarichi per concentrarsi su gravi emergenze e, cosa forse più importante, i DCR possono aiutare le persone emarginate a reintegrarsi nella società impegnandosi con i servizi, rafforzando così la società nel suo insieme.

Sebbene la legge consenta già disposizioni HAT, il concetto di DCR è attualmente legalmente insostenibile, poiché il possesso di eroina acquistata per strada è illegale ai sensi del Misuse of Drugs Act 1971. NHSGGC afferma che "sono in corso lavori in relazione all'ottenimento di un'esenzione dal Lord Advocate" - il procuratore capo in Scozia.

Il 21 giugno l'NHSGGC presenterà al Consiglio congiunto per l'integrazione della città di Glasgow un rapporto che propone un sito specifico per il DCR, nonché cifre di spesa più concrete. Dopo questo punto, la tempistica dell'implementazione di DCR e HAT diventerà più chiara.

Articoli precedenti
Come i tribunali della droga stanno fallendo
pagina successiva
I funzionari del Bangladesh promettono di stilare un elenco delle persone che fanno uso di droghe nell'ambito di una "drastica" repressione

Contenuti correlati