1. Casa
  2. Articoli
  3. Il Ministero della Sanità greco progetta sale per il consumo di droga

Il Ministero della Sanità greco progetta sale per il consumo di droga

Le stanze per il consumo di droga sono state implementate in 16 paesi in tutto il mondo.

Il ministero della salute greco sta preparando un emendamento legislativo per consentire l'apertura di sale per il consumo di droga ad Atene, dopo che un'università ha affermato di essere sopraffatta dal diffuso uso pubblico di droghe.

Le stanze per il consumo di droghe (DCR) - se approvate - forniranno un ambiente igienico e attrezzature sterili per le persone che consumano droghe sotto la supervisione di personale medico qualificato, secondo il quotidiano greco, Io Kathimerini. Il personale terrà un registro degli utenti del servizio, ha affermato il ministro della Salute Andreas Xanthos.

L'annuncio del ministero, alla fine di ottobre, è arrivato dopo che l'Università di economia e commercio di Atene lo aveva avvertito potrebbe dover chiudere a causa di un numero enorme di persone che usano droghe nell'area del campus.

"Negli ultimi anni [l'università ha dovuto affrontare] problemi difficili e complessi dovuti, tra l'altro, al degrado che si è verificato nell'area più ampia delle sue sedi e nel centro della città di Atene [...] a causa della presenza di tossicodipendenti", ha detto un portavoce dell'università.

“Il problema [può essere attribuito a] un'insufficiente vigilanza, e riguarda anche altre aree politiche come la sanità, l'istruzione, le strutture di supporto sociale, l'igiene, l'estetica della città e, in generale, l'applicazione della legge”, il ha aggiunto il portavoce.

As ParlareDroghe ha riferito, i DCR offrono un'ampia gamma di vantaggi alle persone che lo fanno non fanno uso di sostanze stupefacenti, ma vivono o lavorano nelle vicinanze di tali strutture. I DCR riducono i rifiuti di droga potenzialmente pericolosi, migliorano l'accesso del pubblico ai servizi di emergenza, possono ridurre la criminalità in generale e aiutano a integrare le persone emarginate nell'economia legittima, fornendo benefici finanziari a tutta la società.

Tuttavia, cosa più importante, i DCR, che lo sono già implementato in otto paesi europei, Australia e Canada, hanno dimostrato di migliorare i risultati di salute per le persone che fanno uso di droghe.

I DCR prevengono il verificarsi di overdose mortali, poiché gli operatori sanitari controllano l'uso di droghe da parte delle persone e sono quindi in grado di somministrare naloxone, un farmaco che inverte le overdose da oppioidi, quando necessario. In tutto il mondo, non c'è mai stata un'overdose mortale di droga all'interno di un DCR.

Un altro importante vantaggio dell'apertura dei DCR in Grecia è che tali strutture riducono la diffusione di malattie infettive, grazie alla fornitura di attrezzature sterili. Come il Lo ha rilevato l'Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze, la Grecia ha attualmente uno dei tassi più alti dell'UE di nuovi casi di HIV diagnosticati attribuiti al consumo di stupefacenti per via parenterale, con Atene che ha uno dei tassi più alti all'interno del paese.

I DCR forniscono anche ai gruppi emarginati, come i senzatetto o quelli con problemi di salute mentale, l'opportunità di conoscere le misure di riduzione del danno e le opzioni di trattamento. Per molti utenti del servizio, potrebbe essere la loro unica interazione con gli operatori sanitari.

A seguito della messa a punto da parte del ministero della Salute dell'emendamento legislativo in materia di DCR, il documento sarà sottoposto all'esame del Parlamento.

Articoli precedenti
Il deputato egiziano propone una legge per depenalizzare tutto il consumo di droga
pagina successiva
Helsinki potrebbe aprire la prima sala per il consumo di droga in Finlandia

Contenuti correlati