1. Casa
  2. Articoli
  3. Il parlamento greco approva una legge per regolamentare la produzione di cannabis terapeutica

Il parlamento greco approva una legge per regolamentare la produzione di cannabis terapeutica

I legislatori in Grecia hanno approvato un disegno di legge per regolamentare la coltivazione e la distribuzione della cannabis terapeutica.

Il 1° marzo, i legislatori hanno votato a favore del disegno di legge, che consentirà alle aziende autorizzate di coltivare e trasformare la cannabis per scopi medici. Il terreno da coltivare deve essere di almeno 4,000 metri quadrati e protetto da recinzione. La legislazione stabilisce inoltre che la lavorazione della cannabis deve avvenire all'interno degli stessi terreni in cui viene coltivata, per evitare il trasporto extra della droga, secondo l'emittente statale ERT. Una volta che i regolamenti saranno in vigore, le persone a cui viene prescritta la cannabis medica potranno acquistare il farmaco dalle farmacie autorizzate.

I nuovi regolamenti sono stati sviluppati dai responsabili politici negli ultimi mesi, a seguito di a decisione ministeriale nel luglio 2017 per legalizzare il farmaco per scopi medici. All'epoca, il primo ministro Alexis Tsipras dichiarò che "d'ora in poi, il paese sta voltando pagina, poiché la Grecia è ora inclusa nei paesi in cui la consegna di cannabis medica ai pazienti bisognosi è legale".

An Rapporto di valutazione d'impatto del disegno di legge rivendicato che "facilita e regola l'accesso dei pazienti ai prodotti medicinali a base di cannabis nel paese", mentre "[apre] un nuovo campo di imprenditorialità - che sfrutta i vantaggi produttivi del paese (condizioni climatiche, suolo) - e quindi promette nuovi posti di lavoro ed esportazioni”.

In effetti, oltre a fornire medicine ai pazienti, le nuove normative stanno aprendo la Grecia a un'industria internazionale multimiliardaria e le aziende di cannabis stanno già puntando gli occhi sul potenziale del paese. L'azienda canadese di cannabis Aphria intende investire nella produzione di cannabis nell'area nord-est di Xanthi entro la fine dell'anno, riferiscono fonti regionali, che potrebbe creare fino a 500 posti di lavoro nell'economia locale.

Il previsto coinvolgimento di società straniere ha provocato polemiche tra alcuni responsabili politici in Grecia. Il Partito Comunista, che si è opposto alla legislazione nel voto, ha denunciato il governo per aver permesso a "multinazionali assassine" di entrare nel business greco della cannabis.

La legislazione è stata osteggiata anche dal partito di estrema destra Alba Dorata, così come dall'opposizione ufficiale, il partito di centrodestra Nuova Democrazia.

Diogenis, un'organizzazione della società civile greca che lavora per promuovere politiche sulla droga basate sull'evidenza, ha espresso una cauta approvazione alla legislazione. "[Consideriamo] la regolamentazione della cannabis per uso farmaceutico [come] un'iniziativa positiva del governo", hanno affermato in una dichiarazione, pur avvertendo che il mercato della cannabis "[non dovrebbe] essere dominato dal perseguimento di interessi commerciali e profitti economici".

La Grecia si unisce diversi paesi dell'UE – compresi Paesi Bassi, Italia e Germania – nel consentire ai pazienti di accedere legalmente alla cannabis per scopi medici.

Articoli precedenti
Gli esperti sanitari finlandesi chiedono la depenalizzazione di tutti i consumi di droga, accendendo il dibattito pubblico
pagina successiva
Il più grande partito politico del Portogallo approva la legalizzazione della cannabis

Contenuti correlati