1. Casa
  2. Articoli
  3. La regolamentazione del Kratom in Repubblica Ceca promette una maggiore sicurezza del mercato per il farmaco

La regolamentazione del Kratom in Repubblica Ceca promette una maggiore sicurezza del mercato per il farmaco

Kratom, la pianta psicoattiva originaria del sud-est asiatico, lo è sulla cuspide della regolamentazione legale in Cechia, nota anche come Repubblica ceca. Sebbene sia principalmente vietato come una nuova sostanza psicoattiva, i sostenitori della regolamentazione ritengono che il suo controllo legale aiuterà a prevenire le vendite ai minori e contribuirà alla produzione di ulteriori ricerche sulle sue potenziali applicazioni terapeutiche. Conversazioni esclusive tra TalkingDrugs e sostenitori del kratom ci hanno fornito un'idea del processo di regolamentazione legale, nonché delle ragioni alla base di questo cambiamento di politica. 

 

Cos'è il kratom?

Il Kratom è una pianta con un profilo psicoattivo complesso, in quanto contiene al suo interno centinaia di alcaloidi psicoattivi che possono avere un impatto su un utente in modi diversi; questo crea sfide normative per il suo controllo, simili a quelle della cannabis a causa della sua complessa gamma di cannabinoidi. Tradizionalmente consumate nel sud-est asiatico, le foglie fresche di kratom vengono solitamente masticate o essiccate in un tè. I suoi effetti sono prevalentemente dose-dipendente: a basse dosi, la pianta ha effetti blandamente euforizzanti, stimolando chi ne fa uso; in dosi maggiori può fornire sollievo dal dolore e calmare le persone che lo usano.

Alcuni dei suoi composti, in particolare mitraginina, si ritiene che creino assuefazione e presentino un potenziale rischio di dipendenza. Tuttavia, ha in gran parte sfuggito divieti completi, essendo invece controllata come una nuova sostanza psicoattiva, o rimanendo legale come una sorta di "integratore alimentare". Alcuni paesi, come la Bielorussia, la Russia, l'Argentina (in particolare vietando la mitraginina, una delle sue componenti psicoattive) l'hanno bandita. È disponibile un elenco più completo di dove è illegale o meno qui.

 

Una pianta dagli effetti complessi

La pianta ha diverse applicazioni che variano a seconda del contesto culturale in cui viene consumata. Ciò è in parte dovuto al suo attivazione dei recettori della dopamina e degli oppioidi, nonché delle vie serotoninergiche e adrenergiche. Ciò significa che il kratom può produrre sia effetti analgesici che stimolanti, a seconda della dose.

Ci sono prova del suo utilizzo come stimolante per favorire la produttività del lavoro e combattere la stanchezza nel sud-est asiatico, in particolare in Tailandia, Malesia, Nuova Guinea e Filippine. È stato utilizzato anche come sostituto dell'oppio in Malesia durante i periodi di scarsità di oppio. In quanto agonista parziale dei recettori degli oppioidi, il kratom I è uno strumento utile nell'arsenale di sostanze a basso costo per gestire i sintomi di astinenza da oppiacei, utilizzato sia in occidente che in Sud globale.

 

Il Kratom può essere consumato sotto forma di pillola o masticato sotto forma di pianta cruda. Fonte: Wikimedia

 

Cosa può significare la regolamentazione del kratom

La regolamentazione legale del kratom in Repubblica Ceca è un primo passo verso il miglioramento dei controlli sulle sue vendite. Il Czech Pirate Party, sostenuto dalla European Kratom Alliance e dalla Czecho-Slovak Kratom Association, ha sostenuto la regolamentazione legale del kratom in Cechia. Attualmente è liberamente disponibile in quanto non è regolamentato come alimento, farmaco o integratore, legalmente considerato invece come un "oggetto da collezione", il che significa che è per lo più non regolamentato. Il suo controllo legale è previsto per aiutare a creare limiti di età sugli acquisti, nonché pratiche di produzione per ridurre eventuali adulteranti o formulazioni contraffatte.

“È necessario regolamentare, vietare la libera vendita e la vendita al di sotto dei 18 anni, ma non vietarla completamente. Le restrizioni sono appropriate, ma il divieto è una soluzione estrema”, come ha dichiarato dal coordinatore antidroga del governo ceco, Jindřich Vobořil.

“Il Kratom in Repubblica Ceca non è regolamentato come in molti paesi europei. Non è nemmeno proibito. Questo mette il kratom nella zona grigia. In una tale situazione, gli utenti non possono essere informati sui potenziali rischi e benefici. E quel che è peggio, non esiste una regolamentazione del controllo di qualità del prodotto, che può rappresentare di per sé un rischio molto significativo. Il nuovo regolamento offre una grande protezione ai consumatori e garantisce che i minori non possano acquistarlo", ha detto a TalkingDrugs Jakub Zientala, un rappresentante della European Kratom Alliance.

“La regolamentazione delle vendite di Kratom è il nostro primo passo verso la creazione di un mercato simile a quello degli Stati Uniti o della Thailandia, dove il kratom può essere venduto e acquistato legalmente. Il nostro obiettivo è rendere il kratom legale in Europa e garantire che i consumatori siano protetti da kratom adulterato o non sicuro", ha aggiunto.

La regolamentazione del kratom sembra essere un esercizio di regolamentazione prudente, creando meccanismi legali per garantire standard di qualità e sicurezza per il farmaco. Sebbene l'attuale ambiente di vendita sia totalmente non regolamentato, si spera che la politica futura crei salvaguardie in termini di qualità del prodotto, fornendo al contempo ulteriore supporto a coloro che soffrono di danni correlati alla droga, come la dipendenza dal kratom.

Come ha detto Vobořil, sono necessarie restrizioni, senza virare verso il proibizionismo, che può effettivamente esacerbare i danni legati alla droga. Mentre la regolamentazione legale aiuterà a controllare i danni derivanti dall'accesso illimitato, potrebbe esacerbare quelli associati al contatto con il sistema di giustizia penale. Questo è il motivo per cui un sistema di possesso depenalizzato deve rimanere in vigore e sarà un elemento da monitorare nello sviluppo della legislazione ceca.

Articoli precedenti
Dall'oppio alla metanfetamina: come il Myanmar è diventato il principale produttore mondiale di metanfetamine
pagina successiva
Possedere il mio piacere - Un'esplorazione del narcofemminismo

Contenuti correlati