Le perquisizioni illegali sono in aumento in Australia, e la polizia non viene ritenuta responsabile

Future Music Festival 2013. Fonte: Eva Rinaldi

Essere perquisiti dalla polizia può essere invadente, umiliante e doloroso. In genere, le perquisizioni “strip search” comportano la necessità di spogliarsi di fronte agli agenti di polizia, che spesso danno la direzione di "accovacciarsi e tossire", chinarsi o contorcere in altro modo il corpo.

Le strip search dovrebbero essere utilizzate dagli agenti solo se sospettano, su basi ragionevoli, che siano necessarie "ai fini della perquisizione" e che vi siano circostanze "gravi e urgenti". Ma la legge non prevede altri criteri per guidare la polizia

Al di fuori del contesto di un’operazione di polizia, la necessità di compiere tali atti non consensuali costituirebbe una grave aggressione. Questo è il motivo per cui le strip search sono pensate per essere l'ultima risorsa e utilizzate solo in circostanze gravi e urgenti.

Ma le strip search sono in aumento nel Nuovo Galles del Sud, in Australia. All'inizio di quest'anno, domande al parlamento del Nuovo Galles del Sud hanno rivelato che le strip search sul campo (che escludono quelle effettuate nelle stazioni di polizia) sono aumentate di quasi il 47% in quattro anni. E in media non hanno trovato nulla il 64% delle volte.

La nostra ricerca sulla legge ha anche esaminato i dati sulle strip search ottenuti da una richiesta di libertà di informazione e dal Centro legale Redfern.

Abbiamo scoperto che le strip search sono aumentate dalle 277 volte usate nel 2005-2006 alle 5483 del 2017-2018, con un aumento di quasi venti volte in meno di 12 anni.

La frequenza delle strip search solleva serie preoccupazioni sulla responsabilità della polizia. E le esperienze riportate da chi le ha subite sollevano questioni urgenti su legalità, correttezza ed effetti dannosi della pratica nel Nuovo Galles del Sud. Ci sono esempi recenti di persone che sono state costrette a spogliarsi in pubblico, di poliziotti che non hanno seguito le proprie linee guida interne e di strip search che hanno scatenato il trauma della violenza sessuale.

 

I numeri

 

Il nostro studio ha scoperto che la legge che regola le strip search nel Nuovo Galles del Sud non era abbastanza forte per proteggere i diritti delle persone e ritenere la polizia responsabile di eventuali abusi.

I nostri risultati indicano che ci sono problemi sistemici su come viene applicata la legge, e non semplicemente malintesi da parte di pochi funzionari. La questione chiave riguarda il modo in cui la polizia comprende il requisito secondo cui una strip search può essere utilizzata solo in circostanze gravi e urgenti.

Secondo i dati della polizia del NSW, il 91% delle strip search condotte nell'esercizio finanziario 2018-2019 riguardava il sospetto possesso di droga. Ma solo il 30% delle strip search finisce con accuse penali.

L'82% delle accuse riguardava il possesso di droga, mentre solo il 16,5% era destinato alla fornitura di droga e l'1,5% a armi pericolose.

Sebbene non abbiamo avuto accesso ai resoconti narrativi che la polizia dovrebbe fornire al database della polizia del NSW (COPS), queste cifre da sole suggeriscono pratiche illegali di routine. Di per sé, possedere droghe non dà origine alle circostanze gravi e urgenti richieste dalla legge per giustificare una strip search.

Quasi la metà (45%) di tutte le strip search registrate riguarda giovani di età pari o inferiore a 25 anni. Ciò include le strip search di giovani ai festival, guidate dalle operazioni con i cani antidroga.

Ma ci sono anche preoccupazioni di vecchia data sull'uso eccessivo di perquisizioni, comprese le strip search, contro le popolazioni aborigene e delle isole dello Stretto di Torres.

Il dieci percento di tutte le perquisizioni sul campo e il 22% di tutte le perquisizioni in una stazione di polizia sono di popolazione aborigena e delle isole dello Stretto di Torres.

 

Cosa sta succedendo in altri stati?

 

Non esiste un modello unico di buone pratiche in Australia. La legge in alcuni stati è altrettanto permissiva nei confronti della polizia, se non di più, che nel Nuovo Galles del Sud.

Il Territorio del Nord e l'Australia occidentale hanno pochi limiti ai poteri di ricerca della polizia. Ma ci sono elementi utili nei quadri normativi in ​​Australia Meridionale, Victoria, ACT, Tasmania e Queensland.

Questi includono restrizioni per eliminare le strip search in base al tipo di reato o post-arresto, ripetuti consigli che dovrebbero essere utilizzate solo perquisizioni generali e garanzie obbligatorie per la privacy, senza eccezioni.

Ma nel Nuovo Galles del Sud, le agenzie hanno già iniziato a indagare sull'uso illegale delle strip search. La Commissione di condotta delle forze dell'ordine sta indagando sulle pratiche strip search da parte della polizia del NSW.

L'Inchiesta Coroniale sulla morte di sei giovani durante festival musicali del Nuovo Galles del Sud sta mettendo in dubbio l'uso della polizia nelle strip search.

E a giugno 2019, un'analisi interna della polizia del NSW ha rivelato che strip search venivano condotte illegalmente e in mancanza di chiarezza su leggi chiave.

 

Riforma della legge per la responsabilità

 

La nostra ricerca fornisce raccomandazioni per la riforma della legge per guidare meglio le pratiche di polizia.

La legge deve chiarire che cosa significhi la "serietà e urgenza delle circostanze" che rendono necessaria una perquisizione. Sosteniamo che le strip search dovrebbero essere prese in considerazione solo se la polizia ha un ragionevole sospetto di un reato di armi pericolose o di fornitura di droga e vi è un rischio imminente per la sicurezza personale. Il possesso di droga non dovrebbe essere usato come ragionevole sospetto per la vendita di droga.

La definizione di una strip search dovrebbe anche essere resa più esplicita e includere la gamma di pratiche attualmente utilizzate dalla polizia per aiutare le ispezioni visive del corpo, come sollevare la camicia di una persona, o rimuovere parzialmente gli indumenti. (Contrariamente a quanto crede il commissario di polizia, una perquisizione non vuol dire togliersi calzini e scarpe).

L'umiliante pratica della polizia che ordina alle persone di spogliarsi nude nella loro metà inferiore e di "accovacciarsi e tossire" deve finire. È una perquisizione illegale della cavità che solo un tribunale dovrebbe essere in grado di ordinare come "procedura forense".

In Australia c'è poca responsabilità e trasparenza nelle pratiche di perquisizione della polizia. Ciò è in netto contrasto con il Regno Unito, dove la polizia è tenuta per legge a fornire statistiche pubbliche trimestrali.

La polizia del NSW e altre forze di polizia statali possono fornire dati di routine su come esercitano i loro poteri, ed è nell'interesse pubblico che lo facciano.

 

*Vicki Sentas, Senior Lecturer, UNSW Law, UNSW e Michael Grewcock, Senior Lecturer, Criminal Law and Criminology, UNSW Law, UNSW

Questo articolo di The Conversation è ripubblicato su licenza Creative Commons. Leggi l’articolo originale.