1. Casa
  2. Articoli
  3. La campagna nazionale di sensibilizzazione sull'overdose e sul naloxone viene lanciata nel Regno Unito

La campagna nazionale di sensibilizzazione sull'overdose e sul naloxone viene lanciata nel Regno Unito

Una nuova campagna nazionale di sensibilizzazione sull'overdose e naloxone - ritenuta la prima nel suo genere - è stata lanciata questa settimana per evidenziare l'importanza di portare con sé farmaci salvavita per prevenire l'overdose fatale da oppiacei, con tali decessi che rappresentano la metà di tutti i decessi correlati alla droga solo in Inghilterra e Galles.

Una campagna nazionale di sensibilizzazione sull'overdose e sul naloxone è stata lanciata questa settimana nelle città del Regno Unito per evidenziare l'importanza di comprendere i rischi di overdose e rendere disponibile questo farmaco salvavita a chiunque possa assistere o subire un'overdose di oppiacei.

Questa campagna unica presenta le immagini di persone che a loro volta sono state personalmente colpite da overdose e che sono state addestrate nella prevenzione dell'overdose e ora portano il naloxone. Si pensa che questa sia la prima campagna nazionale del suo genere e, come tale, sfida la lente stigmatizzante attraverso la quale le persone che usano oppiacei sono spesso viste, il che spesso porta a discriminazioni e pregiudizi.

Educare il pubblico sui segni di overdose e sull'uso corretto del naloxone e incoraggiare più persone a trasportare questo farmaco è vitale poiché i decessi correlati alla droga continuano a salire vertiginosamente nel Regno Unito, con il numero più alto di decessi registrati per l'ottavo anno consecutivo. Molte di queste morti sono dovute a overdose fatale da oppiacei, il tipo di morte che può provocare il naloxone prevenire. Più cifre recenti per l'Inghilterra e il Galles indicano che gli oppiacei, come l'eroina e la morfina, erano coinvolti metà (49%) di tutti i decessi per avvelenamento da droga registrati nel 2019. Questa cifra aumenta a 62% di tutti i decessi per avvelenamento da droga quando si escludono i certificati di morte che non riportano il tipo di droga. Mentre i decessi correlati alla droga sono aumentati di anno in anno da allora 2013, e poiché la purezza (forza) degli oppiacei, vale a dire l'eroina, ha raggiunto a 10-anno alto, i dati del governo mostrano una corrispondente riduzione del 27% della spesa per i servizi di trattamento della tossicodipendenza per gli adulti dal 2015/16.

Poster Carry Naloxone, Brixton Academy, Londra
Portare il poster del naloxone, Lewisham High Street, Londra
Portare il poster del naloxone, Three Colts Lane, Londra
Portare il poster di Naloxone, Wick Lane, Londra

Rilasciare, il centro nazionale per le droghe e il diritto in materia di droga, ha già condotto una ricerca che evidenzia il disponibilità limitata di naloxone nel Regno Unito e hanno sostenuto disposizione più ampia. pubblicazione accoglie con favore questa campagna, con il loro direttore esecutivo, Niam Eastwood, commentando: “Questa campagna pone al centro le persone che fanno uso di droghe. Sono le loro esperienze di vedere i loro amici e i loro cari morire per overdose di oppiacei, morti che potrebbero essere prevenute, che lo rendono così potente. Il Regno Unito ha un record vergognoso nella protezione della vita delle persone che fanno uso di droghe, con un terzo di tutte le morti per overdose in Europa che si verificano in questo paese. Per lo meno, la disponibilità su larga scala di naloxone e l'educazione pubblica sull'uso di questo farmaco dovrebbero essere alla base di qualsiasi risposta".

La campagna lanciata questa settimana con immagini su cartelloni pubblicitari di persone che hanno scelto di condividere le loro esperienze personali su overdose e naloxone, e utilizza citazioni dirette da loro con la speranza di incoraggiare e coinvolgere il pubblico più ampio su questo importante argomento. I cartelloni pubblicitari si trovano a Londra e Manchester, con ulteriori località destinate a presentare la campagna nelle prossime settimane.

La campagna coprodotta con persone che fanno uso di droghe, attualmente o in passato, e che potrebbero essere state loro stesse a rischio di overdose, è un chiave e aspetto unico della campagna. Lee Collingham, che compare nella campagna dei manifesti, descrive le ragioni del suo coinvolgimento: "L'intero motivo per cui sono stato coinvolto in questa campagna non è ad appena perché ho sostenuto il proiettile d'oro nella prevenzione dell'overdose fatale, cioè naloxone nell'ultimo decennio, ma anche perché la campagna stessa è educativa e informa il pubblico in generale, le persone che fanno uso di droghe e i professionisti allo stesso modo, che qualcosa di semplice come telefonare a un'ambulanza o eseguire compressioni toraciche può fare un'enorme differenza".

Collingham continua "La mia speranza è che le persone non solo cerchino il naloxone per se stesse, ma anche per quello tutti impara di più su come salvare una vita. Le persone dovrebbero chiamare un'ambulanza se pensano che qualcuno stia overdose, invece della polizia, e le persone possono richiedere una formazione gratuita - che richiede solo 20 minuti - per imparare a salvare una vita si".

Niamh Eastwood continua dicendo: “Ciò che questa campagna dimostra magnificamente attraverso il suo approccio anti-stigma, è il volto umano delle persone con esperienza vissuta. È questa umanità che viene spesso ignorata dai politici, dai media e da altre agenzie che cercano di disumanizzare e "distruggere" questa popolazione vulnerabile, e questo fa sì che le loro vite siano viste come sacrificabili. Tutto questo deve finire: dobbiamo riconoscere che lo stigma uccide”.

La campagna è finanziata da Ethypharm e prodotta dall'agenzia Havas Lynx che ha lavorato direttamente con i partecipanti alla campagna, con Release come orgoglioso partner di comunicazione.

TalkingDrugs incoraggia le persone a farlo condividere le loro foto dei cartelloni con noi, quindi per favore scatta una foto e tagga @TalkingDrugs ed @Release_drugs e lo condivideremo sui nostri social, di seguito trovate l'elenco delle location:

Borgo Nome del sito
Brent Stazione di Kensal Rise
Brent Metropolitana del Queens Park
Camden Swiss Cottage
Cavallo da sella Via della chiesa di 46 StokeNewington
Cavallo da sella Kingsland Bridge/Drysdale Road Destra
Cavallo da sella Lower Clapton Road/Downs Road
Cavallo da sella Vicolo del mattino
Cavallo da sella La corsia dei tre puledri
Cavallo da sella Wick Lane
Hammersmith & Fulham 204 Hammersmith Road
Hammersmith & Fulham 611 Fulham-Broadway
Hammersmith & Fulham Stazione di Goldhawk Road
Islington 219 Sette sorelle Road
Islington Stazione della metropolitana di Holloway Road
Lambeth Accademia di Brixton
Lewisham 317 Lewisham High Street
Manchester 1095 Rochdale Road a sinistra
Manchester 118-122 Princess Street
Manchester 126 Oldham Road
Manchester 21 Via della Cappella
Manchester 21 Via della Cappella
Manchester 21 Via della Cappella
Manchester 260 Wilmslow Road/Fallowfield
Manchester 67 High Street
Manchester 9-11 Paton Street
Manchester Burton Road
Manchester Carpentieri Lane Top
Manchester Carpentieri Lane/Tib Street
Manchester Cancelliere Lane / Devonshire Street
Manchester Deansgate Locks-Whitworth Street
Manchester Princess Street
Manchester Via del Leone Rosso / Via della Chiesa
Manchester Metropolitana di Shudehill (Arndale Centre)
Manchester Metropolitana di Shudehill (Arndale Centre)
Manchester Metropolitana di Shudehill (Arndale Centre)
Manchester Metropolitana di Shudehill (Arndale Centre)
Southwark 38 Peckham High Street
Southwark Vecchia Kent Road/Ruby Street
Southwark Livelli di Peckham
Borghi della torre 99 Whitechapel High Street
Wandsworth 48Battersea Park Road
Westminster 59-61 Strada dell'Abbazia
Articoli precedenti
La droga potrebbe presto essere depenalizzata nel territorio della capitale australiana. Ecco perché sarebbe un passo positivo.
pagina successiva
Basta dire di no alle politiche di tolleranza zero: perché le università devono adottare la riduzione del danno

Contenuti correlati