1. Casa
  2. Articoli
  3. Energy Control pubblica la canzone "Nice People".

Energy Control pubblica la canzone "Nice People".

Senza pregiudizi né tabù.

Nel marzo 2020, un virus si è impossessato del pianeta, fermando tutte le attività umane. Ci siamo isolati a casa e ci siamo dimenticati di qualsiasi contatto sociale oltre la nostra bolla. Con il passare dei mesi, piano piano, si è instaurata una sorta di normalità. Tuttavia, i luoghi di svago e musica rimangono chiusi, mentre gli incontri sociali sono limitati.

Gli esseri umani, come molte altre specie animali, sono sociali per natura, principalmente perché è più probabile che sopravvivano in gruppo. Abbiamo bisogno di contatto ma non solo attraverso i social network. Stiamo parlando di contatto umano, pelle a pelle e guardarsi negli occhi. La pandemia di COVID-19 ci ha confinato, privandoci per mesi di quel bisogno primario di contatto sociale. L'eccesso di schermi è stato senza dubbio estenuante. L'arrivo del virus ha portato anche a nuove forme di interazione sociale, come il distanziamento fisico e le limitazioni nel numero di persone incontrabili, nei tempi e negli spazi per gli incontri sociali. Indubbiamente, tutto ciò ha lasciato conseguenze importanti per la salute mentale delle popolazioni, soprattutto degli adolescenti e dei giovani.

È in questo insolito periodo di reclusione e allontanamento sociale che abbiamo avuto modo di lavorare al progetto "Nice People", un videoclip che offre speranza per il ricongiungimento con la tribù dove possiamo recuperare quel contatto sociale così vitale per la nostra salute e sopravvivenza .

Lo vogliamo. Lo vogliamo davvero. La voglia di fare festa, di musica dal vivo, di ritrovarsi, di ballare, di perdere la testa. Troppi mesi accumulando un'euforia che esplode con la riapertura dei luoghi di svago e forse ci farà dimenticare di prendere le dovute precauzioni. Per questo il brano evoca diversi aspetti come:

  • Atteggiamenti verso il consumo come la ricerca attiva di informazioni, decisioni, limiti, responsabilità, cura di sé individuale e collettiva.
  • Linee guida per la riduzione del rischio come valutare il contesto, considerare la frequenza e la quantità, controllare l'effettiva composizione delle sostanze attraverso il Servizio di analisi delle sostanze. Ma anche, per idratare correttamente e dose.
  • Spazi per feste, assente dall'arrivo dell'epidemia, come spazi vitali di incontro, aggregazione e socializzazione dove condividere momenti magici con la 'tribù' pur consapevoli di trovarsi di fronte a una realtà diversa.

Ma oltre ai rischi associati all'uso di sostanze psicoattive in contesti di partito, ci sono altri fattori – come lo stigma e il tabù intorno all'uso di sostanze non regolamentate – che potrebbero anche portare conseguenze negative e che abbiamo voluto evidenziare. Pertanto, per il coro abbiamo combinato due noti slogan.

Da una parte, "Le persone gentili si drogano", basato sul campagna lanciata nel 2009 dall'organizzazione britannica Release. Una campagna che è stata concepita per ispirare una discussione più onesta sull'uso di droghe nella nostra società, evidenziando allo stesso tempo lo stigma affrontato dalle persone che usano o hanno usato droghe illecite. È un motto che ti sfida a pensare all'immagine che hai delle persone che fanno uso di droghe e ti mette di fronte ai tuoi pregiudizi e stereotipi. Perché la percezione delle persone che consumano determinate droghe come "cattive", "pericolose" o "immorali" persiste, ostinatamente. Ma ci sono anche altre etichette nell'immaginario collettivo come temerario, riluttante, edonista, dipendente (usando 'drogati' in senso peggiorativo) o poco istruito. Lo stigma e la paura che provano le persone che usano droghe non regolamentate sono reali. Se ammetti di consumare o si scopre che lo fai, a seconda del paese in cui vivi, le conseguenze possono essere terribili e possono variare dalla perdita del lavoro o dell'alloggio, alla perdita della famiglia o addirittura della vita.

La pubblicità dell'autobus Nice People Take Drugs di Release nel 2009

Ecco perché adottiamo lo slogan Le persone simpatiche si drogano come un nuovo modo di affrontare il consumo da un'altra narrazione che aiuta a rompere lo stigma che circonda le droghe e le persone che le consumano.

D'altra parte, il 'Dire sapere, dire forse' si riferisce alla campagna "Just Say No" che Nancy Reagan ha condotto negli anni '1980 per tenere i giovani americani lontani dalla droga. Con questo nuovo slogan e giocando con le parole cerchiamo di superare il tabù e il gap informativo intorno alla droga. Pertanto, la ricerca attiva di informazioni e conoscenze viene promossa come il passo fondamentale per conoscere i rischi e come ridurli. Attraverso 'say know' vogliamo dare risposte concrete ai bisogni di una popolazione che dice 'sì' e che tradizionalmente è stata non solo negletta ma anche perseguitata e criminalizzata.

E tu, ti unirai al cambio narrativo?

Controllo energetico è un progetto che fa parte di una ONG spagnola Associazione Bienestar y Desarrollo (Associazione per il benessere e lo sviluppo). Energy Control è stata fondata a Barcellona nel 1997 come progetto pionieristico in Spagna nel campo della riduzione del danno associato all'uso ricreativo di droghe. Da allora, siamo stati riconosciuti e riconosciuti dalle istituzioni locali, nazionali ed europee.

Articoli precedenti
In che modo la deviazione degli oppioidi può ridurre il danno
pagina successiva
Anna Dovbakh: Dizionario sulla riduzione del danno per la regione EECA

Contenuti correlati