1. Casa
  2. Articoli
  3. Aggiornamenti di TalkingDrugs dall'Europa orientale e dall'Asia centrale [marzo 2019]

Aggiornamenti di TalkingDrugs dall'Europa orientale e dall'Asia centrale [marzo 2019]

(In russo)

1. Il 62nd La sessione della Commissione delle Nazioni Unite sugli stupefacenti (CND) si è tenuta a Vienna dal 18 al 22 marzo. Molti attivisti delle comunità di persone che fanno uso di droghe (PUD) hanno preso parte agli eventi della CND. Leggi la dichiarazione dell'Associazione Eurasiatica per la Riduzione del Danno sulla Dichiarazione Ministeriale adottata alla sessione della CND qui (Ing).

Pubblicazione russa “Kommersant” cita il ministro degli Esteri del paese – Sergey Lavrov – che ha parlato durante la sessione della CND. Lavrov ha descritto la legalizzazione della cannabis ricreativa come una "strada per l'inferno" e ha affermato che avrebbe continuato a opporsi a tutti i tipi di tendenze riformiste nella politica russa e internazionale sulla droga (Russia).

 

2. La Conferenza nazionale della Georgia per la riduzione del danno si è tenuta nella capitale del paese, Tbilisi, il 25 e 26 marzo. Sono disponibili i commenti degli esperti sui risultati della conferenza qui (Ing.). Durante la conferenza, gli attivisti hanno organizzato una performance che promuoveva la riforma. Le figure ritagliate dei principali politici e decisori georgiani responsabili della politica nazionale sulle droghe - che non si sono presentati alla conferenza - sono state collocate in prima fila. Leggi di più e guarda le foto su DORMIRE sito web. (Rus.)

 

3. Attivisti dei movimenti femministi e membri del nuovo movimento "Narcofemminismo" della regione EECA hanno chiesto sostegno per i diritti delle donne che fanno uso di droghe, firmando la Dichiarazione di Barcellona. La dichiarazione, firmata da più di 120 organizzazioni, è stata presentata durante la sessione plenaria della CND. Per leggere e firmare la dichiarazione, seguire il link (Ing).

 

4. Sono stati pubblicati i risultati di uno studio comportamentale ucraino su adolescenti che fanno uso di droghe e risiedono in piccole città e zone rurali. I risultati hanno indicato una mancanza di servizi sociali e terapeutici disponibili per i giovani e una significativa prevalenza del consumo di droghe diverse dall'iniezione tra gli adolescenti. Lo studio è stato condotto da AFEW-Ucraina e dall'Alleanza per la sanità pubblica. Leggi i dettagli su ParlareDroghe (Russo).

 

5. La Fondazione Andrey Rylkov sta raccogliendo fondi per l'assistenza legale a Teo, una donna che fa uso di droghe e che è stata recentemente inserita nel Pubblicazione russa “Batenka”. Teo è stato imprigionato e ha bisogno di assistenza medica e legale. Leggi i dettagli su Teo su Scudiero e invia una donazione qui.

 

6. Il 20 marzo, una commissione parlamentare ucraina ha discusso una petizione che chiedeva la legalizzazione della cannabis per scopi medici e scientifici. La petizione aveva raccolto 25,000 firme. Nonostante i parlamentari presenti alla riunione della commissione abbiano sostenuto la petizione, non è stata presa alcuna decisione ufficiale per mancanza di quorum, “Delo" rapporti (Rus.). “NewsOne” ha riportato l'affermazione degli attivisti ucraini secondo cui la legalizzazione della cannabis terapeutica contribuirebbe a ridurre la sofferenza di due milioni di pazienti nel paese (Rus).

 

7. "Coda”, una pubblicazione online, ha pubblicato una storia sulla crescente popolarità del mefedrone in Russia. La droga è conosciuta in alcuni circoli come "sale" e, secondo quanto riferito, sono in corso processi illegali per indagare sull'impatto della droga sui volontari umani (Rus).

 

8. Pubblicazione russa, Il Villaggio, ha pubblicato una storia di Anya Sarang, capo della Fondazione Andrey Rylkov, che ha partecipato a studi clinici sull'uso di sostanze psichedeliche (Rus.).

 

9. "Batenka” ha pubblicato una panoramica del traffico di droga all'interno delle carceri russe (Rus).

Articoli precedenti
L'Islanda dovrebbe introdurre sale per il consumo di droga
pagina successiva
I nuovi Talking Drugs della regione Europa centrale e dell'Asia centrale [marzo 2019]

Contenuti correlati