1. Casa
  2. Articoli
  3. L'onda rosa: come Tusi ha perso il suo status di élite

L'onda rosa: come Tusi ha perso il suo status di élite

Dai club d'élite di Bogotà ai festival europei, una particolare polvere rosa ha fatto scalpore in tutto il mondo. Inizialmente etichettato come uno dei preferiti degli ultra-ricchi, il miscela sintetica di “Tusi” o “Tusibi”, conosciuta anche come “cocaina rosa”, ha trasceso le sue radici elitarie ed è ora ampiamente disponibile.

Le origini del tusi possono essere fatte risalire alla Colombia, dove persone benestanti che avevano viaggiato in Europa e sperimentato il 2C-B (noto anche come Nexus) riportarono il farmaco intorno alla fine del millennio. Tuttavia, tusi ha raggiunto il suo picco di popolarità intorno al 2012, dopo un periodo di popolarità presa di notizie ha presentato la 2C-B come la sostanza preferita dell'élite di Bogotà, sostenendo che fosse la sostanza preferita di modelli, attori e persino politici.

La rappresentazione mediatica del tusi come droga d’élite ha svolto un ruolo cruciale nel costruirlo socialmente come una sostanza di alto rango e desiderata. Questo marchio ha attinto alle gerarchie sociali esistenti e ai desideri di status symbol, alimentandone la domanda iniziale e la popolarità nonostante la disponibilità limitata del marchio. presenti Composto 2C-B da cui prende il nome così da vicino.

 

Tusi ha una caratteristica colorazione rosa, che porta alla sua descrizione come "cocaina rosa". Fonte: Echele Cabeza

 

Adattamento del mercato e cambiamento dei modelli di utilizzo

Sebbene la domanda per 2C-B fosse elevata, la fornitura non lo era: il farmaco veniva inizialmente prodotto in Europa, rendendone difficile e costosa l'importazione. Tuttavia, il mercato illegale si è adattato rapidamente per soddisfare la sua domanda, producendo una versione falsa della droga che la gente desiderava a causa della sua associazione con la classe superiore. Sebbene chimicamente distinto dal 2C-B, i venditori si resero presto conto che la combinazione di MDMA e ketamina produceva effetti psicoattivi simili che potevano imitare il 2-CB pur essendo etichettati come sofisticati e di alta classe. È stata aggiunta la colorazione rosa brillante per renderlo ancora più distinto visivamente dalle altre sostanze presenti sul mercato.

L'idea che il tusi fosse una sostanza di alto rango alla fine incoraggiò l'adozione diffusa di questa miscela contraffatta, venduta ad un prezzo elevato di circa 71 dollari, secondo Echele Cabeza, un progetto colombiano di riduzione del danno della Corporation Acción Técnica Social. Si diffuse rapidamente nelle città colombiane e iniziò a essere prodotto da produttori in lotti più piccoli. Campioni Tusi testati da Echele Cabeza ha evidenziato che la miscela era composta principalmente da MDMA e ketamina, ma anche da metil salicilato (un composto anestetico) e da anfetamine.

Man mano che il tusi divenne più diffuso, più economico e accessibile a diversi gruppi socioeconomici, il suo legame con lo status di élite diminuì. Eppure i suoi effetti psichedelici e il marchio di "cocaina rosa" sono rimasti attraenti, in particolare tra le sottoculture giovanili attratte dalla sua immagine esotica e dall'esperienza sensoriale. Échele Cabeza ha detto a TalkingDrugs che il tusi ha iniziato ad apparire agli eventi musicali intorno al 2013, al prezzo di circa 40 dollari al grammo. Nel 2016 si stava diffondendo in tutti i tipi di eventi sociali, in particolare nel reggaeton e nel guaraca musica, a causa dei suoi effetti psichedelici che alteravano la tua percezione della realtà e delle immagini psichedeliche. Alla fine, la sua ampia disponibilità e il calo del prezzo hanno fatto sì che il tusi si trasformasse da farmaco d’élite a farmaco accessibile a tutti.

Il 2023 è stato l'anno in cui Échele Cabeza ha testato la più grande quantità di campioni di tusi mai vista: la loro analisi ha registrato che il 65% dei campioni di tusi testati contenevano il mix di ketamina e MDMA. IL prezzo medio registrato nel 18.70 in tutta la Colombia un grammo di tusi era di 2023 dollari al grammo, notevolmente inferiore al prezzo iniziale di dieci anni prima.

Nonostante sia ancora circa tre volte più costosa della cocaina (che in Colombia costa in media 6.50 dollari al grammo), il suo prezzo più basso ha ampliato la base di consumatori. Entro il 2021, tusi era il terza sostanza più analizzata di Échele Cabeza; hanno notato che quasi tre quarti dei suoi consumatori (72.6%) erano prevalentemente giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni.

 

Grafico che mostra la diminuzione del prezzo di Tusi nel corso degli anni. Dati da Échele Cabeza.

 

Sebbene i dati siano limitati, anche il Perù sta assistendo a una tendenza al rialzo: parlando con TalkingDrugs, Francesca Brivio dell'organizzazione per il controllo dei farmaci Progetto Soma credeva che tusi avesse ormai superato l'LSD in popolarità nel paese. Tuttavia, con un grammo che costa circa 10 dollari, la sua associazione alle classi superiori non è mai stata così chiara; la sua introduzione fu fin dall'inizio più diffusa secondo Brivio.

 

Proliferazione europea

Tendenze di utilizzo simili si registrano in Europa. “È difficile individuare l’esatta cronologia della sua comparsa in Europa, ma le prove suggeriscono che abbia preso costantemente piede in tutto il continente in seguito al primo sequestro segnalato nel 2016 in Spagna”, secondo Núria Calzada di Kykeon Analytics, un'organizzazione per la riduzione del danno con sede in Catalogna, Spagna.

La sua presenza è stata rilevata in tutta Europa, anche se in quantità minori rispetto all’America Latina. La polizia spagnola ha smantellato un laboratorio tusi a Madrid Maggio 2022, arrestando un colombiano e uno spagnolo che producevano e distribuivano la droga in tutta la Spagna. Secondo il Osservatorio spagnolo sulle droghe, il consumo di tusi è ancora basso: ne fa uso solo lo 0.5% circa della popolazione in 2022 (l'età degli utenti non è stata registrata). È stato individuato anche Tusi Italy e ad un festival britannico di The loop in 2022.

Come ha detto Calzada a TalkingDrugs: “Le informazioni qualitative attraverso le reti [dei consumatori] suggeriscono che esiste effettivamente una divulgazione di [tusi], soprattutto nel settore più giovane”. Ha inoltre suggerito che mentre il mix è stato originariamente identificato nelle principali città spagnole, anche le aree rurali hanno avuto accesso alla “polvere rosa”.

I prezzi rimangono elevati in Europa: in Spagna, secondo quanto riferito, viene venduta a circa 80 euro al grammo a Madrid, e a circa 80 sterline al grammo a Londra, allo stesso prezzo della cocaina. Anche se non è necessariamente legato al consumo di classe superiore, è considerevolmente più costoso dell'MDMA o della ketamina; la sua combinazione, colorazione e il presunto marchio "nuovo" potrebbero aver portato al suo prezzo più alto.

I fattori sociali che alimentano la proliferazione europea di tusi sembrano rispecchiare quelli dell'America Latina: la sua natura esotica, la colorazione e gli effetti unici, nonché una comprensione sconosciuta del suo profilo di sicurezza possono significare una maggiore prevalenza nelle scene europee.

 

Ambiguità dei contenuti e ostacoli alla riduzione del danno

Il fatto che tusi sia una miscela di diversi farmaci crea nuove sfide nella sua individuazione, analisi e riduzione del danno. Spesso, ciò che c'è dentro tusi è ulteriormente oscurato dai venditori che cercano di commercializzare il loro prodotto come più unico di quello che è in realtà.

Nel 2023, Échele Cabeza ha trovato ketamina e MDMA 65% di 1,507 campioni di tusi analizzati; sono stati rilevati anche altri adulteranti come benzodiazepine (nel 21% dei campioni), caffeina e catinoni. Questo consumo di più sostanze aumenta i rischi di uso di droghe, soprattutto se alcol o altre sostanze vengono mescolati ad esso durante una festa.

"Ci sono molti miti intorno alla commercializzazione di questo cocktail", ha detto a TalkingDrugs Daniel Rojas, uno psicologo di Échele Cabeza. Ha spiegato che i rivenditori tendono a commercializzare il tusi come il “vero affare” proveniente dall’Europa; Si sostiene anche che la mescalina sia presente per commercializzare il tusi come più forte di altri farmaci. Ha sottolineato la necessità di controlli sui farmaci per ridurre al minimo i rischi che ne derivano.

Nel 2021, Controllo energetico, una ONG per la riduzione del danno con sede in Spagna, ha trovato ketamina nel 76% dei campioni tusi testati: il 40% di tutti i campioni testati era un mix di MDMA, ketamina e caffeina. In particolare, solo una manciata di campioni conteneva effettivamente 2C-B.

Poiché i venditori possono differenziarsi modificando quantità e tipi di farmaci nella loro offerta, c’è una sfida unica nel ridurre i danni derivanti dall’uso. Poiché è probabile che la popolarità e l'accesso a Tusi continuino a crescere, affrontare questa mancanza di chiarezza è fondamentale. Senza comprendere ciò che viene consumato, sviluppare messaggi di salute pubblica e di riduzione del danno è una battaglia ardua. Sono urgentemente necessari dati completi, analisi chimiche e conoscenza da parte degli utenti del tusi per comprendere la prevalenza, gli effetti e i potenziali danni di questa sostanza enigmatica e in evoluzione.

Articoli precedenti
Ascesa e declino dei Cannabis Social Club nel Regno Unito
pagina successiva
La xenofobia affligge la risposta francese all'uso del crack

Contenuti correlati

Власти России препятствуют борьбе с ВИЧ с помощью закона об "иностранных аентах"

.
30 августа Фонд Андрея Рылькова (ВИЧ-serвисная организация, оказывающая услуги снижения вреда наркопотребите лям города Москвы), выиграл судебный иск против Министерства юстиции…