1. Casa
  2. Articoli
  3. L'amministrazione Trump spinge la Colombia a reintrodurre l'eradicazione aerea della coca

L'amministrazione Trump spinge la Colombia a reintrodurre l'eradicazione aerea della coca

Le autorità statunitensi chiedono la reintroduzione di un controverso programma di fumigazione aerea dei raccolti di coca in Colombia, anche se non è chiaro se il governo colombiano accetterà la misura.

Rex Tillerson, Segretario di Stato americano, ha affermato che i funzionari colombiani devono riavviare l'eradicazione aerea delle coltivazioni di coca, la pianta da cui si estrae la cocaina. Parlando in una commissione per le relazioni estere del Senato udito il 13 giugno, Tillerson ha dichiarato: “dobbiamo tornare a irrorare, tornare a distruggere questi campi. Loro [la Colombia] sono in una posizione molto brutta ora nella fornitura di cocaina agli Stati Uniti”.

Le osservazioni di Tillerson sono arrivate in risposta a una dichiarazione del senatore Marco Rubio, che denunciato il “massiccio aumento della produzione di cocaina in Colombia [che] … coincide perfettamente con la decisione del presidente Santos di sospendere l'eradicazione aerea”.

Secondo un rapporto della Casa Bianca, il tasso di coltivazione della coca in Colombia rosa del 18% tra il 2015 e il 2016.

Fino al 2015, il governo colombiano aveva spruzzato aereamente il glifosato, un potente erbicida, sui raccolti di coca nel tentativo di porre fine alla loro coltivazione. L'uso di questa sostanza chimica nell'estirpazione delle colture era fermato a seguito della pubblicazione di una relazione dall'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro che ha identificato il glifosato come "probabilmente cancerogeno per l'uomo". COME Segnalato da TalkingDrugs, lo stato ha reintrodotto l'uso del glisofato nell'aprile 2016, ma lo ha limitato all'eradicazione manuale, piuttosto che aerea, delle colture.

A maggio, il presidente Donald Trump ha incontrato il presidente colombiano Juan Manuel Santos discutere l'apparente aumento della coltivazione e del traffico di cocaina, che Trump ha definito "una tendenza allarmante - e intendo davvero molto allarmante e allarmante", affermando che gli Stati Uniti "aiuterebbero la strategia della Colombia per colpire ed eliminare reti di traffico di droga, finanziamenti illeciti, coltivazione di coca e produzione di cocaina".

Il presidente Trump tiene una conferenza stampa congiunta con il presidente Santos (Fonte: Casa Bianca)

Interrogato sul modo migliore per contrastare la coltivazione e il traffico di droga dalla Colombia negli Stati Uniti, Santos ha affermato che il suo governo stava impiegando “una nuova strategia: carota e bastone. Bastone, per sradicamento forzato. Abbiamo già estirpato, solo quest'anno, 15,000 ettari”, ha detto, riferendosi all'estirpazione manuale. La “carota”, ha descritto, prevede uno schema di sostituzione volontaria, mediante il quale le famiglie che coltivano coca sono incentivate finanziariamente a coltivare colture alternative.

La breve risposta di Trump non ha affrontato l'eradicazione o lo sviluppo alternativo per i coltivatori di coca: “Lo dirò un po' più brevemente: i muri funzionano. Basta chiedere a Israele. Lavorano. Credimi, funzionano. E non abbiamo scelta", ha detto, riferendosi ai suoi piani per costruire un muro lungo il confine tra Stati Uniti e Messico.

In Colombia, le autorità hanno espresso una diversità di opinioni da quando è stato riacceso il dibattito sulla fumigazione aerea.

Néstor Humberto Martínez, procuratore capo della Colombia, Backed gli USA chiedono il rinnovo del programma di fumigazione aerea. Per Martínez, la richiesta degli Stati Uniti per la reintroduzione del programma è indubbiamente benvenuta, come lo è stato pubblicamente chiedendone la restituzione dall'anno scorso.

Luis Gilberto Murillo Urrutia, Ministro dell'Ambiente e dello Sviluppo Sostenibile, ha espresso ferma opposizione alla mossa. Ha detto che le richieste degli Stati Uniti per la fumigazione lo erano inaccettabile; "Consideriamo [la fumigazione aerea] scomoda perché è indiscriminata... [e] colpisce sia la salute umana che l'ambiente", ha avvertito.

Nel frattempo, il vicepresidente Oscar Naranjo ha offerto una risposta più misurata, notando che la fumigazione delle colture aeree "non era la formula più efficace" per contrastare la produzione di coca. La sua attuazione prima del 2016, ha affermato, è stata in parte dovuta al fatto che le forze governative colombiane non erano in grado di sradicare manualmente i raccolti dal terreno a causa del conflitto con il gruppo di guerriglia delle FARC. L'eradicazione manuale è possibile ora che le tensioni tra lo stato e le FARC si stanno raffreddando, ha affermato. Naranjo ha affermato che la combinazione dell'eradicazione manuale con lo schema di sostituzione volontaria sarebbe sufficiente per contrastare la coltivazione della coca.

Sebbene vi sia un sostegno politico apparentemente insufficiente per reintrodurre la fumigazione aerea dei raccolti di coca in Colombia, è ancora da vedere se l'amministrazione Trump lo includerà come requisito in cambio di aiuti esteri. Ciò potrebbe avere gravi conseguenze, poiché la Colombia è diventata sempre più dipendente dagli aiuti statunitensi per finanziare il suo sforzo contro il narcotraffico.

Articoli precedenti
I funzionari del Bangladesh promettono di stilare un elenco delle persone che fanno uso di droghe nell'ambito di una "drastica" repressione
pagina successiva
La Florida introduce leggi sulle condanne draconiane nel tentativo di frenare la crisi del fentanyl

Contenuti correlati