1. Casa
  2. Articoli
  3. "Ho visto più persone andarsene che restare, e molte di loro muoiono": l'esperienza in 12 fasi di Peter Krykant

"Ho visto più persone andarsene che restare, e molte di loro muoiono": l'esperienza in 12 fasi di Peter Krykant

Parlare e scrivere pubblicamente delle mie esperienze di 12 passi è difficile, devi essere pronto ad accettare che riceverai critiche dure e personali da persone che nemmeno ti conoscono.

Bere o usare droghe significava morire, mi dissero; sei impotente. Essendo egoista ed egocentrico è la radice dei tuoi problemi. Disperato, malato e tossicodipendente, per quasi un decennio ho lottato con questo messaggio e ho continuato a ricadere dopo brevi periodi di astinenza. Ovviamente non sono morto mentre sto scrivendo questo ora, ma ogni volta che dopo aver usato droghe mi è stato detto che non ero abbastanza rotto o battere in uno stato di sufficiente ragionevolezza (nonostante anni di abusi, senzatetto di strada, prigione e traumi). E fino a quel momento, non sarei stato in grado di trovare la volontà di far funzionare meglio il programma, e quindi trovare il potere superiore (Dio?) di cui avevo bisogno per smettere di usare e non morire.

La mia prima "ricaduta" è stata sul treno per Brighton diretto alla riabilitazione secondaria dopo un periodo presso il Princess Diana Rehab a 12 gradini situato appena fuori Norwich, dove sono arrivato all'età di 23 anni proprio all'inizio del millennio, direttamente dal duro dormire a Birmingham e iniettarsi pubblicamente eroina e crack. Il requisito per mantenere il tuo posto in riabilitazione era lavorare i passaggi, partecipare a riunioni, consulenza e gruppi basati sul concetto di impotenza in 12 passaggi; Non me ne ero accorto quando sono arrivato. Dopo questa breve ricaduta, e dopo essere stata riaccompagnata al centro di cura, mi è stato detto che nonostante avessi scritto i passaggi da 1 a 5, non avevo accettato la mia impotenza. “Non ti sei 'arreso'” mi è stato detto, e che devo arrendermi a non usare veramente alcol o droghe, sottolineando che morirei se non mi arrendessi, se non lavorassi sul programma e rimanessi “pulito”.

Ho usato droghe innumerevoli volte nei successivi 9 anni. Ogni volta ritrovavo la strada per tornare alle riunioni, a volte attraverso una disintossicazione/riabilitazione, a volte semplicemente non avendo nessun altro posto dove andare. Nient'altro è mai stato offerto. E il messaggio dei 12 passi era sempre molto chiaro: non stavo lavorando abbastanza bene sul mio programma e sarei finito in "prigione, istituto o morte".

 

***

Le borse di studio in 12 fasi possono essere divertenti quando hai poche o nessuna connessione nella vita. C'era sempre molto sesso tra i membri, balli sobri, ecc. Non ci sono controlli o protezioni sulla divulgazione (letteralmente); i nuovi membri facevano spesso sesso, spesso preda di membri di lunga data, comunemente indicati come i 13th fare un passo. Le borse di studio offrono connessioni, un posto dove andare e incontri a cui partecipare. Questo funziona per alcuni; il valore delle esperienze condivise unisce tutti.

Come la maggior parte delle persone che hanno trascorso lunghi periodi di vita isolate, vuoi adattarti. Così ho fatto. In qualità di oratore fiducioso, mi è stato spesso chiesto di parlare alle riunioni; Sono diventato un membro famoso, ma dopo quasi un decennio di ricadute dopo ricadute, sono stato visto come uno che era "costituzionalmente incapace di essere onesto”, quindi non poteva andare “bene”.

A 10 anni dalla prima partecipazione alle riunioni dei 12 passi e dopo un altro periodo di uso di droghe, mi sono ritrovato di nuovo alle riunioni nel giugno 2009, con la coda tra le gambe. Questa volta avrei lavorato di più sul mio programma, avrei trovato Dio e avrei smesso di essere "egoista ed egocentrico” come mi è stato descritto, e stai fuori dalle relazioni, poiché mi è stato detto che questo era il mio problema. Ci sono tornato di nuovo, come avevo fatto molte volte prima: ho partecipato a riunioni, ho trovato uno sponsor, ho fatto servizio (preparando tè e caffè durante le riunioni), ho lavorato a tutte le 12 fasi del programma e mi sono iscritto in palestra. Quando mi guardo indietro, è qui che è avvenuto il vero cambiamento: ho incontrato una donna fuori dalla comunione, ho iniziato a costruire quella che ora conosco come “vita”. Avevo l'amore, un buon lavoro e uno scopo.

Ho iniziato a fiorire nella borsa di studio. Ho parlato della mia vita meravigliosa, dell'essere sposato, avere figli... ero una storia di successo per la comunione e mi veniva chiesto di parlare tutto il tempo alle riunioni. Ho parlato alla Convention mondiale di Cocaine Anonymous a Chicago e alle convention nazionali in Olanda, Irlanda e Scozia. Ho lavorato come responsabile di un call center e mi stavo davvero godendo la vita.

A settimane alterne sentivi parlare di una morte, sempre più spesso man mano che i social media diventavano parte della vita di tutti i giorni e la compagnia mi metteva in contatto con aree di tutto il mondo. Ma questi venivano sempre liquidati con gli stessi commenti che avevo sentito prima: non si arrendevano, funzionavano bene il programma o non potevano accettare la loro impotenza. Non è mai stato discusso che avrebbero potuto potenzialmente fare meglio altrove, o che avrebbero potuto essere qualcuno come me che sarebbe tornato più e più volte nel corso di molti anni. Non ho mai sentito alcun suggerimento di provare qualcos'altro come la consulenza, la terapia del trauma o la CBT; forse un po' di quella roba avrebbe aiutato, ma non avrebbe "risolto il problema della droga", mi è stato detto. E fino a quando non l'ho risolto, mi è stato detto di lasciare da parte quell'altra roba, poiché questo veniva definito "aiuto esterno".

Ho continuato a sposarmi e ad avere figli, ho costruito una vita con la mia famiglia, ho viaggiato con loro, ho avuto animali domestici e ho costruito un amore che non avevo mai sperimentato prima, dimenticando tutto degli anni di traumi e anni di overdose quasi fatale dopo periodi di “pulizia”. Tuttavia, nel 2018, dopo essere stato un papà casalingo con i miei due figli, ho cambiato carriera per iniziare a lavorare con persone che fanno uso di droghe. Questo ha cambiato tutto.

***

Ho capito subito che l'astinenza non era il miracolo che ha fermato o ridotto le morti per droga che pensavo fosse, e che è spinto da così tanti "professionisti" con "esperienza vissuta". Ho iniziato a vedere la realtà di centinaia di morti di persone ricadute nella borsa di studio che non avevano adeguatamente "lavorato il programma". Negli ultimi anni, i 12 passi ei suoi incontri erano diventati una parte minore della mia vita; la mia partecipazione e il mio coinvolgimento sono diminuiti dopo essere tornato in Scozia nel 2013. Per i primi due anni che sono stato lì, la cosa principale che ho fatto sono state le convention, i grandi eventi con relatori e balli, che come ho detto sono stati divertenti. Credo che sia ciò che lo fa funzionare, l'aspetto delle connessioni piuttosto che quello che il libro dei 12 passaggi del libro degli Alcolisti Anonimi stati il suo obiettivo principale è "per consentirti di Find a Potenza maggiore di te stesso che risolverà il tuo problema".

Invece, ho letto il più possibile sulla riduzione del danno e sul divieto; Ho aperto un sito non autorizzato per la prevenzione dell'overdose a Glasgow e ho sostenuto come priorità la riduzione del danno e l'approvvigionamento sicuro, mentre venivo trollato dalle mie vecchie connessioni in 12 passaggi su Twitter. Gestire un centro di iniezione senza supporto ufficiale, nessun finanziamento, nessuna consulenza, nessuna supervisione, sorvegliare costantemente la polizia mentre gestivo tutta l'attenzione dei media mi ha messo a dura prova. Vedere il trauma e il dolore che gli altri stavano attraversando, l'esperienza di alloggi instabili e uso di droghe di strada, spesso come vittime della guerra alla droga, aver vissuto un'infanzia difficile cresciuta in aree di povertà e dentro e fuori dal carcere ha riportato esattamente ciò che è stato come per me.

Dopo 11 anni ho fatto di nuovo uso di droghe, eroina e benzodiazepine, il che era strano, ma allora era qualcosa di cui avevo bisogno. Ho provato di nuovo le riunioni, ma ora sapevo che non era per me. Non riuscivo proprio più ad accettare i concetti: la “malattia”, il “tossicodipendente malato”, il “guarire sempre”, la mancanza di potere e il dover trovare Dio per non consumare. Si è parlato molto di questo evento nella mia vita. Ho sentito – di nuovo – come avevo smesso di lavorare sul mio programma, ho dovuto – di nuovo – “arrendermi” e – di nuovo – “abbandonarmi a Dio come ho compreso Dio”. Ma ora qualcosa era cambiato in me. A poco a poco avevo iniziato a rendermi conto che per me l'astinenza dalle droghe non riguardava mai Dio o i 12 passi. Riguardava l'amore e le connessioni, e ho trovato di più di questo nel mondo della riduzione del danno e della politica sulla droga per costruire sopra quello che ho nella mia vita con la mia meravigliosa famiglia.

***

In quasi due decenni di partecipazione costante alle riunioni in 12 fasi, ho visto che più persone se ne vanno che restano e molte di loro muoiono. Alcuni sono gravemente danneggiati dal comportamento predatorio al suo interno, e alcuni si suicidano piuttosto che trovare Dio e rimanere "puliti". I principi di base della spiritualità, dell'onestà, della disponibilità, dell'apertura mentale sono difficili da discutere e per coloro che grazie a ciò sono migliorati, sono contento che abbiano avuto questa esperienza. Ho molte persone che considero ancora amiche nelle borse di studio AA, CA e NA, e scrivere questo non vuol dire che non c'è posto per loro o che non funziona. Questa è semplicemente la mia esperienza personale e le mie osservazioni.

La mia preoccupazione è che, negli ultimi due decenni da quando sono andato per la prima volta a un programma di riabilitazione in 12 fasi, questa sia ancora l'opzione principale offerta da molti professionisti, molti che sono essi stessi in 12 fasi e lavorano con persone che fanno uso di droghe. Ricordiamo che questo è un programma degli anni '1930 nato da un religioso”Il gruppo di Oxford” movimento, determinato dopo un periodo di proibizione dell'alcol. Al centro c'è la convinzione che l'incapacità di qualcuno di prendere decisioni sensate è limitata fino a quando non rivolge la propria volontà e la propria vita a "Dio come lo intendiamo".

Sicuramente nel 2022 possiamo vedere che la riduzione del danno, l'approvvigionamento sicuro, la fine della povertà, la fornitura di alloggi stabili, la consulenza clinica e la terapia socio-psicologica devono venire prima di tutto per aiutare le persone con problemi di droga. Non dovremmo continuare a lottare per porre fine al proibizionismo e alla guerra alla droga, che ha causato la maggior parte dei problemi che sono sorti, che a volte non possono essere affrontati o risolti da soli?

*Peter Krykant è Project Lead con l'ente di beneficenza Cranston guidare su modi nuovi e innovativi per creare cambiamenti di sistema attraverso l'implementazione di pratiche di riduzione del danno basate sull'evidenza. È anche amministratore di Rilasciare.

Articoli precedenti
Dov'è la giustizia nell'arrestare i venditori di droga di Michael K. Williams?
pagina successiva
Fissando l'abisso: esaminando le politiche sulle droghe del Venezuela

Contenuti correlati