1. Casa
  2. Articoli
  3. Aggiornamenti di TalkingDrugs dall'Europa orientale e dall'Asia centrale [dicembre 2018]

Aggiornamenti di TalkingDrugs dall'Europa orientale e dall'Asia centrale [dicembre 2018]

1. Bulgaria a rischio. Il finanziamento della riduzione del danno ha raggiunto livelli estremamente bassi in Bulgaria. Il governo non è riuscito a fornire un sostegno sufficiente ai programmi di siringa con aghi (NSP). Leggi di più su ParlareDroghe. Leggi un'intervista con l'attivista bulgara Yulia Georgieva su Reporter di droga.

 

2. David Subeliani è stato eletto membro dell'Advisory Council dell'International Drug Policy Consortium. David è un attivista georgiano per la riforma della politica sulle droghe e uno dei fondatori del gruppo di difesa di base georgiano White Noise Movement, che si batte attivamente per la depenalizzazione dell'uso di droghe e il possesso di piccole quantità. Dettagli a IDPC.

 

3. L'organizzazione russa, la Fondazione Andrey Rylkov, continua a cercare sostegno per aiutarla a pagare una multa di 800,000 RUB ($ 11,687). L'ARF aveva infranto la legge russa pubblicando un articolo che forniva consigli sulla sicurezza sull'uso di droghe sintetiche. L'ARF è l'unica organizzazione che fornisce alla popolazione di Mosca che si inietta eroina aghi sterili, prevenzione dell'HIV e consulenza per la riduzione del danno, riferisce VICE. L'articolo completo è disponibile qui.

 

4. Progetto ucraino di riduzione del danno”Farmacia” per adolescenti e giovani, scrive di sesso sicuro e consenso, tipi di droghe e come prevenire l'overdose, oltre che di musica, moda, relazioni. Per saperne di più qui.

 

5. La rete tutta ucraina delle persone che vivono con la tossicodipendenza "Sarebbe” ha tenuto un'azione di protesta contro un nuovo disegno di legge repressivo sulla droga. Gli attivisti hanno chiesto al presidente di porre il veto al disegno di legge, Informatore rapporti. Se il progetto di legge sarà ratificato, la multa per il possesso di una piccola quantità di droga sarà di 51,000 UAH ($ 1,800) e le condanne minime obbligatorie aumenteranno da 3 a 5 anni.

 

6. Dasha Oceret, esperta EHRA in politiche sulle droghe, spiega i concetti chiave e le definizioni delle politiche sulle droghe. Questa volta tocca il concetto di “diritto alla soddisfazione” derivante dall'uso di droghe e spiega il lavoro delle convenzioni internazionali che sostengono la guerra alla droga. La versione breve della terza e della quarta intervista è disponibile su ParlareDroghe (Russo)

 

7. Intervista con l'attivista russa Tatiana Kochetkova, program manager dell'ENPUD (Eurasian Network of People who Use Drugs), costretta a fuggire in Georgia dalla Russia. Tatiana parla della sua vita da persona che fa uso di droghe in Russia e del suo attuale lavoro come coordinatrice presso ENPUD. Leggi l'intervista completa qui (Russo).

 

8. Harm Reduction International ha pubblicato un rapporto sulla riduzione globale del danno nel 2016-2018. La regione eurasiatica continua a essere "leader" in termini di alti tassi di HIV e alti tassi di mortalità per overdose e non ha un accesso sufficiente ai servizi di riduzione del danno. Leggi più in dettaglio su ParlareDroghe (Russo).

 

9. Il Ministero degli affari sociali dell'Ucraina, in collaborazione con le ONG, sta sviluppando nuovi standard per la fornitura di servizi di riabilitazione per le persone dipendenti da droghe e/o alcol. Attualmente, l'Ucraina ha 3,000 centri di riabilitazione, alcuni dei quali hanno regimi simili a quelli carcerari. Gli attivisti affermano che i centri di riabilitazione devono rispettare i diritti umani e fornire servizi di test e trattamento. Leggi in dettaglio qui.

 

10. La produzione di naloxone è stata interrotta in Russia. L'unico stabilimento farmaceutico che produce questo medicinale salvavita ha temporaneamente interrotto la produzione a causa della carenza di approvvigionamento di materie prime, “Taki Dela" riferisce (Rus).

 

11. In che modo le sostanze psichedeliche influenzano il nostro cervello e il nostro corpo: una panoramica di Mobilek giornale (Rus).

 

12. AFEW Internazionale e Fondo Aids hanno annunciato un invito a presentare domande per sovvenzioni di emergenza nell'ambito del Fondo di sostegno di emergenza per le popolazioni chiave. Le organizzazioni di 10 paesi dell'Europa orientale e dell'Asia centrale possono ricevere piccole sovvenzioni con un importo massimo di € 5,000 per sovvenzione. Per maggiori dettagli visita questo link (Russo).

(In russo)

Articoli precedenti
Donne contro donne nella guerra alla droga di Duterte
pagina successiva
I nuovi Talking Drugs della regione Восточной Европы и Центральной Азии [Decreto 2018]

Contenuti correlati