1. Casa
  2. Articoli
  3. Quando ho usato l'eroina, non sapevo che esistessero programmi di aghi e siringhe

Quando ho usato l'eroina, non sapevo che esistessero programmi di aghi e siringhe

I programmi di siringa con aghi (NSP) salvano vite umane e riducono la diffusione dell'HIV e dell'epatite C, in quanto consentono alle persone di ottenere aghi sterili, ottenere consigli sulla riduzione del danno e accedere alle cure.

Quando usavo eroina e fentanyl, trovare aghi sterili era l'ultima cosa che avevo in mente. Riutilizzavo i miei aghi finché non si rompevano e condividevo gli aghi con le persone intorno a me. Ottenere il mio colpo era più importante per me che evitare il rischio di contrarre una malattia trasmessa dal sangue, come l'HIV. Non sapevo nemmeno che esistessero gli NSP. A peggiorare le cose, c'era un tale stigma intorno all'uso di droghe per via endovenosa che non ho mai nemmeno incontrato conversazioni su pratiche di iniezione più sicure.

La situazione qui negli Stati Uniti ora è migliore. C'è più consapevolezza e accesso agli NSP, ma c'è ancora molta strada da fare.

-

L'obiettivo principale degli NSP è ridurre la trasmissione dell'HIV e di altri agenti patogeni a trasmissione ematica che vengono contratti da aghi condivisi e riutilizzati, tra le persone che fanno uso di droghe. Il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) stime che circa il 10% delle "nuove diagnosi di HIV negli Stati Uniti sono attribuite all'uso di droghe per via endovenosa o al contatto sessuale tra maschi ed uso di droghe per via endovenosa".

Invece di ignorare o criminalizzare le attività legate alla droga, gli NSP restituiscono i diritti umani alle persone che fanno uso di droghe dando loro un posto sicuro dove consegnare siringhe usate in cambio di nuove.

Inoltre, la maggior parte degli NSP è supervisionata da professionisti medici che possono fornire risorse sanitarie a coloro che desiderano aiuto o necessitano di cure mediche. Forniscono supporto senza giudizio o conseguenze legali, indipendentemente dal fatto che l'utente del servizio cerchi di smettere di usare droghe o meno.

-

Nella capitale degli Stati Uniti, Washington DC, c'è stata una diminuzione del 70% dei nuovi casi di HIV tra le persone che fanno uso di droghe entro due anni dall'apertura del primo NSP della città, secondo il CDC.

Gli studi dimostrano che gli NSP non solo incoraggiano pratiche di iniezione più sicure, ma fungono anche da ponte di comunicazione, consentendo alle persone che fanno uso di droghe di accedere ai programmi di trattamento. Inoltre, nonostante la credenza popolare, non ci sono prove che gli NSP aumentino il consumo di droga da parte delle persone o aumentino la probabilità che le persone inizino a farne uso.

Gli NSP avvantaggiano anche la società in modo più ampio, in quanto possono migliorare l'economia e ridurre la pressione sui primi soccorritori. Uno studio del Centro nazionale di informazioni sulle biotecnologie stimato che un investimento di 10 milioni di dollari nei programmi NSP farebbe risparmiare oltre 65 milioni di dollari che sarebbero altrimenti spesi per le spese mediche per il trattamento dell'HIV.

Mentre ci sono ancora leggi che vietano il finanziamento federale dei NSP negli Stati Uniti, molti di questi programmi sono finanziati privatamente o attraverso la legislazione statale. UN Spettacoli infografici della Kaiser Family Foundation che quasi 320 servizi di questo tipo esistano oggi negli Stati Uniti, ma esistono ancora esitazioni, poiché ci sono ancora alcuni stati, come il Kansas e il Mississippi, in cui gli NSP sono illegali. Uno dei primi passi per aumentare la prevalenza degli NSP è che il governo federale approvi una legislazione che renda legali gli NSP in tutto il paese e possano beneficiare di finanziamenti federali.

-

Sebbene gli NSP abbiano dimostrato di ridurre i patogeni trasmessi per via ematica tra le persone che fanno uso di droghe, lo stigma circonda ancora questi programmi, in parte perché si ritiene che incoraggino l'uso di droghe. Tuttavia, dalla mia esperienza, alcune persone che fanno uso di droghe lo faranno indipendentemente dal fatto che dispongano di attrezzature sterili o meno. Le prove lo confermano. Ecco perché è fondamentale per tutti coloro che usano, o potrebbero usare, farmaci per via endovenosa avere un facile accesso all'attrezzatura sterile per l'iniezione.

La riduzione del danno gioca un ruolo importante nella creazione di un ambiente sicuro in cui le persone possono ottenere aiuto se lo desiderano o, per lo meno, essere in grado di sopravvivere. È fondamentale continuare a lottare contro lo stigma del consumo di droga e che il pubblico e i governi sostengano i NSP.

 

*Kate è un'appassionata scrittrice di Memphis, Tennessee. Scrive come freelance e scrive per PAX Menfi per far luce sulla dipendenza.

Articoli precedenti
L'impostazione consente di visualizzare lo stato della mappatura
pagina successiva
Aggiornamenti di TalkingDrugs dall'Europa orientale e dall'Asia centrale [febbraio 2019]

Contenuti correlati