1. Casa
  2. Articoli
  3. La gomma da oppio potrebbe essere la soluzione alla crisi da overdose?

La gomma da oppio potrebbe essere la soluzione alla crisi da overdose?

Il regime proibizionista che circonda l'uso di droghe da parte degli adulti ha avuto impatti devastanti su individui, comunità e intere regioni, stimolando la corruzione, deteriorando lo stato di diritto e provocando numerose violazioni dei diritti umani. I danni del proibizionismo sono stati ampiamente documentati e tuttavia i responsabili politici e i politici continuano a sostenere lo status quo, anche se le innovazioni politiche dimostrano una nuova e progressiva via da seguire. 

Il mercato illegale dell'eroina si è radicalmente trasformato negli ultimi anni, con la sostituzione o l'adulterazione del fentanyl”avvelenamento” il mercato e stimolando una crisi di overdose tragicamente vista negli Stati Uniti e in Canada, tra le altre nazioni. In questo contesto, con l'aumento dei decessi per overdose, il prezzo della gomma da oppio, come è noto prima che si trasformi in eroina, è diminuito dello 80% dal 2018. Questo calo dei prezzi ha un impatto diretto sulle comunità coltivatrici in Messico, che utilizzano le colture di papavero come coltivazione complementare insieme all'agricoltura di sussistenza. 

Come ricercatori e sostenitori di riforme della politica sulle droghe incentrate su persone, diritti umani, sviluppo sostenibile, riduzione del danno, piacere e giustizia sociale, abbiamo lavorato in Messico per evidenziare come la gomma da oppio potrebbe diventare uno dei numerosi prodotti a base di oppiacei offerti in un mercato legale che allo stesso tempo combatte la povertà delle comunità coltivatrici e previene le overdose di persone che si iniettano droghe. 

 

Breve storia della raccolta dell'oppio

Frutto del papavero da oppio che trasuda lattice dai tagli. Fonte: Wikimedia Commons

 

L'uso dell'oppio può essere fatto risalire alla preistoria. Secondo i ricercatori, la sua coltivazione risale al Neolitico, nel IV millennio a.C. Le antiche civiltà consumavano oppio per curare una varietà di malattie, dal dolore fisico ai problemi di salute mentale, con il fumo di oppio che ha guadagnato particolare popolarità nel 18th Secolo

L'oppio è una miscela grezza di diversi alcaloidi contenuti nel succo della capsula del seme della pianta del papavero (papavero somnifero). Quando la capsula è matura, vi vengono praticate delle incisioni, dalle quali fuoriesce il prodotto lattiginoso (o "lattice"). La linfa risultante viene raccolta e lasciata asciugare all'aria, formando una massa marrone e appiccicosa. Per il suo consumo può essere essiccato ulteriormente o bollito in acqua per diverse ore per rimuovere i materiali insolubili. 

La gomma da oppio viene prodotta principalmente per la produzione di eroina nei mercati illegali. Solo l'India produce ed esporta legalmente linfa di lattice di oppio, estratta con procedure manuali, mentre altri paesi che partecipano al mercato legale raccolgono l'intera pianta meccanicamente e quindi estraggono gli alcaloidi utilizzando il "metodo della paglia di papavero", con il quale i gambi dei semi essiccati vengono frantumati utilizzando macchine. I semi vengono rimossi per i prodotti alimentari e l'alcaloide della morfina viene estratto dalle capsule/baccelli frantumati. Per la fornitura viene utilizzato il metodo della paglia di papavero Il 90% della morfina legale a livello globale.

Gli effetti del fumo di oppio sono essenzialmente quelli della morfina, il principale alcaloide contenuto nella gomma, e sono praticamente identici a quelli prodotti da altri oppiacei o droghe oppioidi. L'oppio fumabile ha effetto nell'organismo in un periodo simile all'iniezione di eroina. Il principale vantaggio a breve termine è il rilassamento. Secondo uno studio condotto su 618 consumatori di oppio della provincia della frontiera nord-occidentale del Pakistan, la dose media giornaliera di oppio consumata da un singolo fumatore era di 4.7 grammi, ma la gamma variava ampiamente da 1 a 24 grammi al giorno.

Alcuni possibili effetti collaterali a breve termine possono includere analgesia, euforia, nausea, perdita di peso, costipazione, malattie polmonari e dipendenza. Sebbene fumare oppio non induca allucinazioni acute, ha effetti sedativi, analgesici, ipotensivi e antidiarroici e può anche indurre uno stato onirico.

Gli studi hanno dimostrato che l'iniezione di droghe è la modalità di somministrazione più dannosa per numerose ragioni, come la trasmissione di malattie trasmissibili per via ematica o la possibilità di andare incontro a overdose. Fumare molto la stessa droga riduce i rischi associati, in particolare quando vi è qualche incertezza riguardo alla purezza e alla qualità della sostanza iniettata. Il rischio di overdose accidentale, cancrena, infezioni fungine, ulcere e trasmissione dell'HIV, dell'epatite B o C è notevolmente ridotto quando l'eroina o l'oppio vengono fumati, piuttosto che iniettati per via endovenosa. Sebbene il fumo possa aumentare alcuni rischi di livello inferiore come l'asma, il feedback dei clienti negli studi su questo metodo di utilizzo è stato generalmente positivo. Offrire la possibilità di fumare piuttosto che iniettarsi dovrebbe essere la tariffa standard per i siti di riduzione del danno.

 

Come consentire l'oppio legale ai sensi delle convenzioni internazionali

I trattati internazionali sul controllo della droga, in particolare la Convenzione Unica sulle Droghe (SCD) del 1961, forniscono un percorso verso i mercati legali, a condizione che sia per scopi medici o scientifici. Un paese potrebbe scegliere di intraprendere la coltivazione della produzione di papavero da oppio, notificando debitamente l'International Narcotics Control Board (INCB) e istituendo un'agenzia governativa per supervisionare tutti gli aspetti della catena di produzione, inclusa l'esportazione in paesi interessati a fornire un danno- ridurre l'alternativa al mercato illegale delle droghe per iniezione. Sebbene sosteniamo la completa regolamentazione legale di tutte le droghe per uso adulto, un progetto pilota di coltivazione del papavero per esportare prodotti a base di oppio potrebbe realizzarsi più rapidamente in un quadro medico, terapeutico o di ricerca.  

Numerosi paesi hanno implementato programmi di eroina medica (tra cui Svizzera, Germania e Regno Unito). Tuttavia, questa proposta politica integrerebbe anche una varietà di prodotti e opportunità economiche per le comunità che coltivano, piuttosto che un modello farmaceutico che di solito mantiene tali benefici all'interno di un compagnia singolare.

Se il Messico dovesse optare per la regolamentazione dell'oppio per uso medicinale, il paese invierebbe una notifica all'INCB, identificando l'area e la posizione geografica di coltivazione e la quantità approssimativa di oppio che verrà prodotta. Un'agenzia governativa dovrebbe supervisionare tutti gli aspetti, inclusa la determinazione dei coltivatori autorizzati e l'amministrazione della raccolta della produzione. Questa agenzia potrebbe anche integrare meccanismi di equità sociale per garantire la partecipazione delle comunità maggiormente colpite dal proibizionismo. L'agenzia avrebbe i diritti esclusivi di importazione, esportazione e vendita all'ingrosso, nonché di mantenere scorte e licenze detenute dai produttori di alcaloidi dell'oppio e oppio medicinale, come definito nella SCD del 1961. 

Il governo messicano potrebbe essere responsabile dei test di qualità, dell'analisi e dell'esportazione; questo quadro giuridico consentirebbe quindi ad altri paesi di acquistare tè di papavero, gomma da oppio e altri prodotti a base di oppio (compresa l'eroina) dal paese, come complemento salvavita per la riduzione del danno. Un'autorizzazione o un certificato di importazione ed esportazione dovrebbe essere rilasciato dalle autorità competenti e pertinenti sia nei paesi di importazione che in quelli di esportazione.

 

Vantaggi del mercato della gomma da oppio per coltivare comunità e persone che fanno uso di droghe

Sebbene la maggior parte dei guadagni economici del mercato illegale dell'eroina appartenga a gruppi politici e criminali, il papavero è una delle principali fonti di reddito supplementare per la coltivazione delle comunità. La produzione e commercializzazione regolamentata della pianta in Messico, che è il terzo paese produttore mondiale, aumenterebbe le opportunità di fornire salari equi a queste famiglie, che usano questo reddito per pagare i loro bisogni primari, comprese le spese mediche e la scuola per i loro figli.

Almeno 59 comuni del Messico coltivano oppio, con la maggioranza nello stato di Guerrero. I continui conflitti tra le organizzazioni militari e criminali in queste aree hanno portato violenza, corruzione, mancanza di stato di diritto, impunità, sfollamento interno e numerose violazioni dei diritti umani. Regolamentare legalmente la produzione di papavero e gomma da oppio significherebbe che il governo non potrebbe più minacciare le comunità attraverso l'eradicazione forzata o la criminalizzazione, ma piuttosto fornirebbe loro una maggiore indipendenza economica. 

Consentire la produzione legale di papavero e gomma da oppio significherebbe coltivare comunità che potrebbero proteggere legalmente il loro diritto al lavoro e tutti i benefici che ne derivano. Un progetto pilota per la regolamentazione legale della gomma da oppio che preveda un approccio di giustizia sociale includerebbe l'inclusione di gruppi vulnerabili, in particolare giovani e donne, nonché la riparazione dei danni del proibizionismo attraverso l'esclusività delle licenze. Fornire un quadro legale per lavorare in sicurezza e con dignità consentirebbe a queste famiglie di accedere ad altri servizi di base, come l'istruzione e l'assistenza sanitaria, oltre a ridurre lo sfollamento e i conflitti causati dalla risposta militarizzata al divieto di questa industria. 

La fornitura sicura di gomma da oppio e di eroina estratta manualmente potrebbe migliorare la riduzione del danno e le opzioni terapeutiche in tutto il mondo, fornendo opportunità economiche alle comunità che coltivano il papavero. Le persone che fanno uso di droghe, in particolare quelle che si iniettano droghe, possono e devono ricevere un'ampia gamma di prodotti, compreso l'oppio che può essere fumato o mangiato. Una volta che le persone hanno una gamma di opzioni, potrebbero scegliere di ridurre l'iniezione e, in questo modo, ridurre le conseguenze indesiderate sulla salute come ascessi, overdose o trasmissione di malattie. Offrire una gamma più ampia di prodotti, tra cui il tè al papavero e la gomma da oppio, oltre all'eroina, soddisferebbe meglio i bisogni ei diritti delle persone che fanno uso di droghe. 

Per le comunità che attualmente coltivano, la regolamentazione legale della produzione di oppio sarebbe un'ancora di salvezza per la stabilità economica e l'opportunità di entrare in un'industria formale. Ciò avrebbe ripercussioni positive sul loro accumulo intergenerazionale di ricchezza, accesso alla scuola e ai servizi, nonché una riduzione della criminalizzazione, degli abusi di potere delle forze dell'ordine e del conflitto generale. Mettendo al centro lo sviluppo e la riduzione del danno, i paesi potrebbero lavorare insieme per raggiungere indicatori relativi alla giustizia sociale, allo sviluppo economico e all'accesso alla salute. 

Non c'è momento come il presente per iniziare a progettare e attuare politiche audaci. 

*Zara Snapp ha conseguito un master in politiche pubbliche presso l'Università di Harvard e una laurea in scienze politiche presso l'Università del Colorado a Denver. È co-fondatrice di Istituto RIA in Messico, consigliere di Azione tecnica sociale in Colombia e autore del libro Diccionario de Drogas, insieme a numerosi capitoli di libri e articoli. 

Jorge Valderrábano ha conseguito una laurea in Relazioni Internazionali e Lavoro Sociale, è il co-fondatore di Istituto RIA, membro di Ágora México e coordinatore regionale della Rete Unita dei Giovani Costruttori di Pace.
Articoli precedenti
Abbiamo chiesto agli esperti: cosa c'è esattamente nella ketamina?
pagina successiva
Armi e femminicidi: la guerra messicana (sbagliata) alla droga e alla violenza di genere

Contenuti correlati